Giovedì, 08 Novembre 2012 17:24

Sindacati europei uniti per contrastare i tagli di posti di lavoro in HP

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - A Berlino, lo scorso 19 ottobre UNI Global Union e IndustriALL, le due confederazioni europee sindacali che rappresentano rispettivamente i settori servizi e industria, unitamente a più di una dozzina di Federazioni sindacali Nazionali tra cui la Filcams CGIL,  hanno lanciato l’alleanza sindacale europea per affrontare e contrastare la decisione di Hewlett Packard (HP) di tagliare più di 8000 posti di lavoro in Europa entro il 2014, il tutto senza negoziazione e consultazione con le parti sociali.

HP ha circa 350.000 dipendenti nel mondo, di cui più di 80.000 in Europa. Più di una dozzina di sindacati in dieci paesi europei rappresentano dipendenti HP. Inoltre, una serie di consigli di fabbrica nazionali o enti di rappresentanza e un comitato aziendale europeo esistono allo scopo di rappresentare tutti i dipendenti HP.

Nel 2012, HP ha annunciato che avrebbe tagliato 29.000 posti di lavoro a livello mondiale, tra cui 8.000  in Europa, entro il 2014. Non solo la società non riesce a fornire informazioni adeguate per i rappresentanti dei lavoratori a livello nazionale, ma ha anche ignorato le procedure di informazione e consultazione con il suo accordo europeo aziendale europeo.

La problematica, che continuerà ad essere seguita direttamente anche dalla Filcams CGIL e che rappresenta il ruolo chiave delle multinazionali operanti su scala mondiale, è anche un ulteriore esempio di come la tendenza sindacale internazionale stia cambiando nella direzione di una maggiore unità tra le diverse Federazioni europee, avendo a mente ed in primo luogo, il rispetto dei diritti dei lavoratori, anche su scala europea e mondiale se serve.

Anche alla luce di ciò, è facilmente possibile tracciare una linea che unisce questa esperienza e quello che la Filcams direttamente sta operando attraverso il progetto europeo del quale è capofila denominato MuMMIA. “L’unione fa la forza” e questo antico modo di dire diventa sempre più valido, quando possibile e soprattutto davanti a scenari multinazionali altrimenti difficilmente contrastabili sul piano sociale e sindacale oltre che economico.

Read 2083 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]