Martedì, 04 Dicembre 2012 17:08

Arena (DirCredito). L’ABI è avvisata, il sistema concertativo è a rischio

Scritto da

ROMA - “Ho letto con sorpresa e sconcerto le notizie recentemente riportate da organi di stampa che parlano di un piano lacrime e sangue per rilanciare le banche italiane”.

Così Maurizio Arena, segretario Generale DirCredito, il sindacato delle alte professionalità bancarie. “Al di là dell’attendibilità di quanto affermato - continua Arena - mi preme entrare nel merito per fare alcune puntualizzazioni. La presunta volontà di ABI di rendere obbligatori i contratti di solidarietà, ricorrendo a prepensionamenti coatti e addirittura alla cassa integrazione, ci vede assolutamente contrari perché rappresenterebbe una palese  violazione di quanto sottoscritto tra le Parti nel Contratto Nazionale. Il confronto fra ABI e sindacati ha senso solo se si basa sul rispetto delle regole e soprattutto se non diventa il mezzo attraverso cui le Banche cercano di far pagare solo ai lavoratori, sempre gli stessi, il prezzo della crisi. Ancora più irricevibile sarebbe la proposta di alleggerire il costo del lavoro esternalizzando attività ritenute non strategiche e quindi cestinando i precisi impegni assunti in sede di rinnovo contrattuale a fronte dei quali sono stati richiesti sacrifici ai lavoratori. La rottamazione, spesso invocata dai banchieri che la ritengono uno strumento efficace per dare ossigeno al settore, guardandosi bene però dall’applicarla a loro stessi e ai loro compensi milionari, non rappresenta per DirCredito un’opzione praticabile.Se, come recitano  gli articoli, la guerra è alle porte - conclude Arena - l’Abi è avvisata: DirCredito non arretrerà di un passo rispetto alla linea di difesa dei lavoratori tracciata dai contratti sottoscritti delle Aree professionali, dei Quadri direttivi e dei Dirigenti

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

Coaching Cafè

Il coaching per le aziende

Il Coaching per le organizzazioni è uno strumento che favorisce lo sviluppo e accelera i processi di cambiamento rivolti al miglioramento delle attività aziendali.

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Il corpo parla e può anche tradirci

Dal fondo della piazza non era possibile vedere bene la faccia di Mussolini affacciato al balcone di piazza Venezia durante le adunate oceaniche organizzate dal regime. Ma nei cinegiornali dell’epoca...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Così il cinema italiano ha raccontato l’Italia

Più di un  secolo di storia nazionale  in dodici indimenticabili  film  d’autore  Negli ultimi cento anni, il rapporto degli italiani con la politica, salvo lodevoli eccezioni come la guerra partigiana...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077