Giovedì, 19 Settembre 2013 16:37

Crisi nel Terziario, Martini, Filcams Cgil: la situazione è allarmante

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Circa 300 procedure aperte e altrettante aziende nazionali (che hanno attività su almeno due regioni)  interessate, tanti i lavoratori coinvolti, con a rischio il loro futuro.  Il settore del terziario è profondamente lacerato dalla crisi economica, che si sta abbattendo da più di 4 anni sul paese. Commercio, turismo e servizi (vigilanza privata, studi professionali, appalti di pulizie, aziende termali) sono settori strategici, che coinvolgono più di 4 milioni lavoratrici e lavoratori, e sono ormai diventati una fetta importante del mercato del lavoro. 

Negozi che chiudono, grosse catene della grande distribuzione in crisi, agenzie di viaggi e tour operator in fallimento, per non parlare delle società di pulizie e mense scolastiche con personale e finanziamenti ridotti all’osso. 

“La situazione è allarmante” afferma Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil, “ i dati diffusi sull’occupazione confermano le difficoltà del momento, soprattutto in settori come i nostri dove la presenza di donne e giovani è molto alta.”  Valtur, Fnac, Sonepar, Nh Hotel, Unieuro, Coop, Autogrill, Sistemi Informativi, Natuzzi,  sono tante le aziende grandi e piccole che su tutto il territorio nazionale hanno aperto procedure di mobilità e cassa integrazione.  A preoccupare sono anche le reazioni alla crisi da parte di aziende e imprese, che per abbattere il costo del lavoro sono ormai sempre pronte a disdire contratti, eliminare istituti fondamentali (es. malattia, permessi o indennità) o licenziare senza individuare eventuali forme di sostegno al reddito. 

Ma spaventa anche la diffusione di prassi  e strategie aziendali che peggiorano le già precarie condizioni di lavoro: orari sempre più ridotti e flessibili, turni saltuari o concentrati nei week end, che non permettono il reale sostentamento economico. 

Dinamiche errate e interventi drastici, si trasformano in catene viziose negative, che non lasciano spazio ad una contrattazione che possa dare speranza per il futuro. 

“È necessario dare immediate risposte al mondo del lavoro” prosegue Martini “trovare soluzioni concrete per contenere l’emorragia di posti di lavoro degli ultimi anni, e al contempo sostenere le imprese per incentivare le assunzioni e il reinserimento dei lavoratori”. 

“Il preannunciato aumento dell’Iva sarebbe una risposta di segno opposto” conclude il segretario “un possibile “colpo di grazia” ad un settore in ginocchio, dove ogni giorno si combatte disperatamente per salvare il lavoro e tenere aperti i negozi.” 

Read 6484 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]