Venerdì, 18 Ottobre 2013 10:14

Consob. Il piano strategico 2013-2015 conferma l'inadeguatezza

Scritto da

 

ROMA - Dalla lettura del piano strategico 2013-2015 presentato dalla Consob emerge ancora una volta l’inadeguatezza dell’attuale vertice ad assolvere gli alti compiti che il legislatore ha affidato alla Commissione. Tutto ciò a danno degli investitori e della reputazione e del prestigio che la Consob si era conquistata negli anni.

Le linee strategiche dell’attuale gestione risultano fallimentari, mentre inchieste della magistratura e articoli di giornale parlano di comitati d’affari, chiamate dirette che rispondono a rapporti personalistici, procedimenti disciplinari a orologeria, nomine e incarichi deliberati non sulla professionalità dei singoli ma sul loro grado di affidabilità politica. Insomma tante parole e tante promesse ma pochissimi fatti positivi e molti casi di fiducia dei risparmiatori tradita. Del resto nessun rendiconto dei risultati raggiunti è mai stato presentato.

Più che a svolgere un efficace ruolo di gatekeper dei risparmiatori, la Consob sembra più attenta ad affiancare l’industria nella fase di raccolta del risparmio e a semplificare le regole del gioco allentando i controlli a danno della correttezza e della trasparenza delle operazioni. La sua missione dovrebbe essere quella di tutelare il contraente debole delle operazioni di borsa, cioè i risparmiatori, attraverso azioni concrete di vigilanza informativa, regolamentare, ispettiva e sanzionatoria. Il mercato esiste e si rafforza se c’è la fiducia dei cittadini, se vengono ridotte le asimmetrie informative, insomma se il risparmiatore viene messo in grado di prendere consapevoli decisioni di investimento.

L’attuale gestione è invece contrappuntata da molteplici scandali finanziari: dal fallimento Deiulemar al caso Unipol-Fonsai, dalla vicenda del Monte Paschi Siena all’Opa Camfin. E poi sono aumentati i casi di frodi societarie, di conflitto d’interessi, di corruzione, di concussione e di maxi tangenti. Metà delle aziende quotate a Piazza Affari in termini di capitalizzazione è sotto inchiesta da parte delle Procure di mezza Italia. Decine di miliardi di euro sono andati in fumo e decine di migliaia di risparmiatori sono stati truffati e “spremuti”.

Federconsumatori ritiene che sia un dovere della politica ripristinare una situazione conforme alla legge istitutiva della Consob prevedendo un assetto efficiente e funzionale al ruolo chiave che la Commissione svolge per il Paese: la tutela del risparmio. E’ davvero così assurdo chiedere che al vertice della Consob vengano chiamate professionalità esperte non in diritto ecclesiastico ma nel campo dei mercati finanziari, dell’economia e della tecnica dei mercati mobiliari, dell’analisi quantitativa? Per svolgere il delicatissimo compito di tutela dei risparmiatori italiani servono trasparenza, correttezza e competenza, risultati che si possono ottenere solo privilegiando le competenze anziché le appartenenze.

Rosario Trefiletti

Presidente di Federconsumatori

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Odd agency, artigiani dell’hi-tech tra reale e virtuale a lavoro per la cultur…

Odd agency, artigiani dell’hi-tech tra reale e virtuale a lavoro per la cultura. Intervista

Abbiamo parlato con Fabrizio Pedone, socio della start up che, utilizzando intelligentemente la tecnologia, realizza eventi multimediali di grande qualità, in particolare video mapping 

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Ricerca. Al Policlinico Gemelli di Roma scoperto un biomarcatore che prevede l…

Ricerca. Al Policlinico Gemelli di Roma  scoperto un biomarcatore  che prevede la gravità del Covid-19

Intervista a Veronica Ojetti, gastroenterologa e professore del Dipartimento di Scienze dell’emergenza, anestesiologiche e della rianimazione della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e ricercatore di Medicina Interna all’Università Cattolica...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]