Giovedì, 20 Marzo 2014 19:57

DirCredito. Soddisfazione per l’accordo con Intesa Sanpaolo sui Dirigenti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Concluso  positivamente il confronto fra DirCredito, il sindacato rappresentativo delle alte professionalità e della dirigenza ed il Gruppo Intesa Sanpaolo relativamente agli esuberi dichiarati dall’azienda tra i dirigenti, alla vigilia della presentazione del piano industriale.

La trattativa- è stata condotta con la finalità di limitare il più possibile le ricadute sui lavoratori in un momento estremamente delicato per il middle management bancario. Infatti  a fronte di molte aziende che stanno riducendo l'organico dirigenziale con interventi individuali, traumatici e assolutamente discrezionali, in questo caso siamo riusciti a limitare in maniera significativa il numero degli esuberi, portandolo a 170 e a fornire, al tempo stesso, ai Dirigenti del Gruppo, senza in alcun modo limitare la possibilità di scelta che resta nella piena  disponibilitá dei singoli, un quadro di riferimento normativo e di tutela economica certa e trasparente. Inoltre, l'accordo sottoscritto è in linea con le indicazioni della Corte di giustizia Europea.

 

 

Limitati gli esuberi, migliorate le previsioni contrattuali

La possibilità di accesso al Fondo di sostegno al reddito del settore  anche per la dirigenza, rappresenta un ulteriore elemento positivo per quei lavoratori coinvolti nel processo di ristrutturazione aziendale che non hanno ancora raggiunto i requisiti pensionistici.I dirigenti interessati al piano di riduzione non pensionabili  limitati grazie al nostro intervento ad un numero massimo di 45 unità, avranno la possibilità di accedere a programmi di outplacement, finanziati dall’azienda. Inoltre, qualora intendessero avviare un’attività libero-professionale di consulenza finanziaria a favore di Società del Gruppo, potrebbe essere loro offerto un contratto con vincolo di esclusiva e un contributo per l’avvio della nuova attività. I risultati raggiunti sono la dimostrazione di come l’intervento del sindacato serva a mitigare le ricadute sociali in situazioni di crisi, anche in assenza di limitate tutele derivanti da una legislazione in materia di dirigenza tutta da rivedere.

Read 9430 times
Maurizio Arena

Segretario generale Dircredito, sindacato delle alte professionalità

www.dazebaonews.it

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]