Giovedì, 27 Marzo 2014 16:25

Meridiana. Usb attacca l’AD Scaramella sui licenziamenti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

USB : La faccia di Scaramella non vale 1200  posti di lavoro

ROMA-La tensione in Meridiana si fa sempre più alta, siamo ormai a venti giorni dalla sospensione del rinnovo della cassa integrazione da parte del ministero sulle istanze presentate singolarmente da Usb, Filt Cgil e Apm, derivanti dal travaso di attività  su Air Italy ai danni del personale Meridiana.

“Le ultime dichiarazioni rilasciate dall'Amministratore Delegato del Gruppo Meridiana, Roberto Scaramella, confermano la volontà aziendale di licenziare 1.200 dipendenti entro il 2015 e il pervicace rifiuto di prendere atto di una serie di novità intervenute in queste ultime settimane” dichiara l’USB in una nota

Secondo l’USB  è infatti totalmente inaccettabile che lo stesso A.D. Scaramella rifiuti di prendere in considerazione lo strumento alternativo del contratto solidarietà, così come applicato  in Alitalia appena poche settimane fa.  

“E' ancora più insopportabile sapere che, tra l'altro, questo rifiuto preclude all'Azienda la possibilità di chiedere accesso ai fondi per i contratti di solidarietà messi a disposizione dal Governo con il Decreto Legge del 12 marzo scorso” continua la nota

“In pratica, ciò che è stato fatto da Del Torchio in Alitalia e preso in esame in altre importanti realtà industriali, ovvero sfruttare tutti gli strumenti disponibili per non licenziare in un momento socialmente drammatico, viene sdegnosamente rigettato dall'ingegner Scaramella.

Per l’AD è  forse una questione di “mantenere la faccia” ? E la reputazione di un manager vale 1.200 posti di lavoro? Se le cose rimarranno in questo modo, l’ USB non avrà il minimo dubbio: meglio licenziare un AD che mettere in mezzo alla strada 1.200 i lavoratori con le loro famiglie e se Meridiana proseguirà sulla strada dei licenziamenti,  salirà inevitabilmente la temperatura del conflitto” conclude il sindacato 

Già oggi l’USB ha nuovamente sollecitato i ministri dei Trasporti e del Lavoro e la Giunta regionale Sarda ad affrontare con urgenza questa situazione assurda, mentre ha indetto lo sciopero il prossimo 11 aprile a cui seguirà una manifestazione a Roma, sempre entro la metà del mese prossimo.

Read 6392 times Last modified on Giovedì, 27 Marzo 2014 16:30

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]