Giovedì, 04 Settembre 2014 21:09

Blocco stipendi? Per la prima volta nella storia sciopera Polizia e militari

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

 

Renzi pronto ad ascoltare, ma niente ricatti

ROMA -  Per la prima volta nella storia sarà  sciopero generale. E' quanto hanno annunciato dai sindacati di polizia, polizia penitenziaria, corpo forestale, vigili del fuoco e i Cocer (Consiglio centrale di rappresentanza) Interforze (Esercito, Marina, Aeronautica, Guardia di Finanza e Carabinieri).

Insomma, inutile dire che gli annunci del governo non solo non piacciono, ma lasciano intendere che ancora una volta che i cittadini sono vittime dei soliti giochetti perversi, in cui alla fine a rimetterci è il cittadino. 

«Quando abbiamo scelto di servire il Paese, per garantire difesa, sicurezza e soccorso pubblico- si legge in una nota congiunta di sindacati e Cocer- eravamo consci di aver intrapreso una missione votata alla totale dedizione alla Patria e ai suoi cittadini con condizioni difficili per mancanza di mezzi e di risorse. Quello che certamente non credevamo è che chi è stato onorato dal popolo italiano a rappresentare le istituzioni democratiche ai massimi livelli, non avesse nemmeno la riconoscenza per coloro che, per poco più di 1300 euro al mese, sono pronti a sacrificare la propria vita per il Paese».

Sindacati e Cocer annunciano che «qualora nella legge di stabilità sia previsto il rinnovo del blocco del tetto salariale, chiederemo le dimissioni di tutti i capi dei vari corpi e dipartimenti, civili e militari, e dei relativi ministri

poichè non sono stati capaci di rappresentare i sacrifici, la specificità, la professionalità e l'abnegazione del proprio personale».  E poi si legge ancora: «Attueremo, sin da subito- oltre ad una capillare informazione e sensibilizzazione della società civile sui rischi che corre, azioni di protesta su tutti i territori con la denuncia di tutte le disfunzioni, le esposizioni al rischio, sinora accettate nell`interesse supremo del servizio, nonché le scorte e i privilegi che la casta continua a preservare e che, nonostante i roboanti annunci sinora fatti dal governo, ad oggi non sono stati né eliminati né ridotti preferendo, per far quadrare i conti, di penalizzare gli unici soliti noti contribuenti del nostro Paese, i dipendenti pubblici e i pensionati». E - concludono - «insieme alla protesta informeremo i cittadini dell`importanza vitale del nostro servizio e della specificità che contiene portandoci, quotidianamente ad esporci sino al rischio della vita».

Renzi, no ai ricatti

Tempestiva la replica di Matteo Renzi, il quale si dice disposto ad ascoltare e incontrare gli agenti, a patto che non ci siano veti o ricatti da parte di nessuno, anche perchè Palazzo Chigi non ha intenzioni bellicose: «Siamo l'unico Paese al mondo ad avere cinque forze di polizia» e, nonostante ciò, il governo non vuole togliere lo stipendio o il posto di lavoro a nessuno, come sottolinea Renzi conversando con il suo entourage. Aggiungendo, tuttavia, che fare sciopero per avere un aumento di stipendio, con milioni di disoccupati in giro, è «ingiusto».  

 

Read 2798 times Last modified on Giovedì, 04 Settembre 2014 22:21

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]