Sabato, 11 Ottobre 2014 09:43

Tasse comunali. Bologna, Roma, Bari al top

Scritto da

Sindaci costretti ad aumentare il prelievo fiscale: in 5 anni i tagli ai trasferimenti in queste 3 città sono stati del 48 per cento. A Milano del 63 per cento e a Venezia addirittura del 66 per cento

Tra le grandi città italiane le tasse comunali più elevate le registriamo a Bologna, a Roma, a Bari e a Genova. L’Ufficio studi della CGIA è giunto a questo risultato  calcolando il prelievo che una famiglia tipo di 3 persone dovrà subire quest’anno per onorare il pagamento della Tari (la nuova tassa sui rifiuti), della Tasi (il tributo sui servizi indivisibili) e dell’addizionale comunale Irpef.

Nel caso di un’abitazione di tipo civile A2, è il Comune di Bologna a praticare il livello di tassazione medio più elevato tra le grandi città d’Italia: per l’anno in corso, il peso economico è pari a 1.610 euro. Seguono Genova, con 1.488 euro, Bari, con 1.414 euro e Milano, con 1.379 euro.

Se, invece, l’analisi viene realizzata su un’abitazione di tipo economico A3 (che è di minor pregio rispetto all’immobile preso in esame nel caso precedente), a balzare al primo posto di questa speciale graduatoria è Roma, con 1.100 euro. Seguono Bari, con 1.079 euro, Napoli, con 1.000 euro e Genova, con 961 euro.

“Il forte aumento dalla tassazione comunale registrato in questi ultimi anni – commenta il  segretario della CGIA Giuseppe Bortolussi - è da addebitare, in particolar modo,  ai pesantissimi tagli ai trasferimenti che lo Stato centrale ha praticato nei confronti degli enti locali. Tra il 2010 e il 2014, i Sindaci di Bologna, Roma e a Bari hanno subito una sforbiciata delle risorse del  48 per cento: Milano del 63 per cento e Venezia addirittura del 66 per cento. Con questi tagli i Comuni sono stati obbligati a ridurre i servizi e ad aumentare le tasse locali, penalizzando soprattutto le famiglie meno abbienti”.

I ricercatori dell’Ufficio studi della CGIA si sono “spulciati” tutte le delibere approvate dai principali Comuni capoluogo di Regione in materia di Tari, Tasi e addizionale comunale Irpef.

Per quanto riguarda quest’ultima imposta, in quasi tutte le città l’addizionale comunale ha raggiunto l’aliquota massima dello 0,8 per cento (Roma applica addirittura lo 0,9 per cento). Solo quattro Amministrazioni hanno applicato una aliquota inferiore: Bologna (0,7 per cento), L’Aquila (0,6 per cento), Aosta (0,3 per cento) e Firenze (0,2 per cento). A Cagliari, invece, l’addizionale si calcola applicando aliquote progressive per scaglioni di reddito, (0,66 per cento  sino a 15.000 euro, 0,72 per cento  da 15.000 a 28.000, 0,78 per cento  da 28.000 a 55.000, 0,79 per cento  da 55.000 a 75.000, 0,8 per cento oltre i 75.000 euro). Nella nostra analisi si sono considerate le addizionali comunali pagate nel 2014, in pratica sono quelle di competenza nell’anno di imposta 2013.

In riferimento alla Tasi, solo il Comune di Aosta ha applicato l’aliquota base dell’1 per mille. In tutte le altre realtà analizzate è stata deliberata un’aliquota nettamente superiore. In 9 casi tocca addirittura il valore massimo  consentito per le abitazioni principali: 3,3 per mille.

La Tari, invece, colpisce soprattutto al Sud. Nonostante il servizio di raccolta dei rifiuti erogato nelle grandi città del Mezzogiorno non sia sempre “impeccabile”, per un’abitazione di tipo civile A2,  una famiglia di 3 persone  residente a Cagliari paga quest’anno 653 euro. A Napoli 522 euro e a Palermo 497 euro.   

Come dicevamo più sopra, una delle ragioni che hanno “costretto” molti Sindaci ad aumentare la tassazione comunale è stata la forte contrazione dei trasferimenti statali subita in questi ultimi anni. La città più penalizzata è stata Venezia: tra il 2010 e il 2014 il taglio è stato del 66 per cento (- 63,8 milioni di euro). Tra le grandi città segnaliamo il caso di Milano, che ha “patito” una riduzione del 63 per cento (- 317,7 milioni di euro) e quello di  Roma, con una contrazione del 48 per cento (-667 milioni di euro). Altrettanto pesanti le situazioni maturate a Bologna (-48 per cento, pari a 72 milioni di euro in meno), a Bari (-47 per cento, pari a 55,1 milioni di euro in meno), a Torino (-43 per cento, pari a  158,9 milioni di euro in meno), a Genova (-43 per cento, pari a 110,8 milioni di euro in meno), a Napoli (-31 per cento, pari a 199,6 milioni di euro in meno) e a Palermo (- 33 per cento, pari ad un taglio di 114 milioni di euro).

Da un punto di vista metodologico, l’Ufficio studi della CGIA segnala che i calcoli sono stati effettuati tenendo conto di una famiglia composta da 2 genitori che lavorano, con un reddito annuo di 22.000 euro ciascuno e un figlio a carico. Le tipologie abitative prese in esame sono state 2: un’abitazione di tipo civile (categoria catastale A2) e un’abitazione di tipo economico (categoria catastale A3). In entrambi i casi  i calcoli sono stati effettuati sulla base della rendita catastale e della superficie abitativa media presente in ogni Comune capoluogo di Regione

La tassazione locale nei principali Comuni capoluogo di Regione

(importi in euro)

Famiglia di 3 componenti. Marito e moglie con reddito da lavoro di 22.000 euro ognuno e 1 figlio a carico. Abitazione di tipo civile categoria catastale A2

Comune TARI TASI Add.le comunale IRPEF Totale
Bologna            435            867            308         1.610
Genova            411            725            352         1.488
Bari            412            650            352         1.414
Milano            403            624            352         1.379
Cagliari            653            381            299         1.332
Torino            283            686            352         1.321
Roma            439            459            396         1.294
Napoli            522            415            352         1.289
Trieste            342            524            352         1.218
Venezia            419            406            352         1.176
Palermo            497            235            352         1.084
Perugia            423            308            352         1.083
Ancona            238            385            352            975
Campobasso            277            285            352            914
Catanzaro            363              91            352            805
L'Aquila            335            186            264            785
Firenze            236            403              88            727
Aosta            272            147            132            551

Elaborazione: Ufficio Studi CGIA su dati Agenzia delle Entrate, Ministero delle Finanze

I calcoli sono stati effettuati sulla rendita catastale e la superficie media delle unità abitative A2 di ogni Comune capoluogo di Regione

La tassazione locale nei principali Comuni capoluogo di Regione

(importi in euro)

Famiglia di 3 componenti. Marito e moglie con reddito da lavoro di 22.000 euro ognuno e 1 figlio a carico. Abitazione di tipo economico categoria catastale A3

Comune TARI TASI Add.le comunale IRPEF Totale
Roma            362            342            396         1.100
Bari            317            410            352         1.079
Napoli            466            182            352         1.000
Genova            329            280            352            961
Cagliari            552              78            299            929
Bologna            258            344            308            909
Milano            286            271            352            909
Venezia            355            192            352            900
Perugia            392            126            352            870
Ancona            235            248            352            835
Palermo            384              81            352            817
Campobasso            267            197            352            817
Torino            234            230            352            817
Trieste            283            172            352            807
L'Aquila            332            134            264            731
Catanzaro            291              59            352            702
Firenze            217            300              88            605
Aosta            260              77            132            468

Elaborazione: Ufficio Studi CGIA su dati Agenzia delle Entrate, Ministero delle Finanze

I calcoli sono stati effettuati sulla rendita catastale e la superficie media delle unità abitative A3 di ogni Comune capoluogo di Regione

 

 

I tagli ai trasferimenti:  variazione  2014 su 2010
Comuni capoluogo di Regione (*) Tagli 2014rispettoal 2010(milionidi euro) Tagli 2014rispettoal 2010pro capite(euro) Tagli 2014in %rispetto aitrasferimenti2010
Ancona 15,1 151 -53
Bari 55,1 176 -47
Bologna 72,0 189 -48
Cagliari 26,7 179 -53
Campobasso 6,0 124 -56
Catanzaro 11,9 134 -38
Firenze 71,7 196 -46
Genova 110,8 190 -43
L'Aquila 6,7 98 -13
Milano 317,7 252 -63
Napoli 199,6 208 -31
Palermo 114,0 174 -33
Perugia 24,0 147 -50
Roma 667,0 253 -48
Torino 158,9 182 -43
Venezia 63,8 246 -66
Totale Comuni italiani 6.823,2 119 -43

Elaborazione Ufficio studi CGIA su dati del Ministero dell’Interno

(*) Aosta e Trieste non sono disponibili
Nota: i tagli comprendono le misure disposte dal DL 78/2010, dal DL "Salva Italia", dal DL 95/2012 e dal DL 66/2014

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]