Mercoledì, 19 Novembre 2014 11:31

Raffica di scioperi. Cgil e Uil proclamano quello generale il 12 dicembre. VIDEO

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

L'Ugl proclama per il 5 dicembre uno sciopero generale di 8 ore. Statali, la Cisl in piazza il 1° diccembre

ROMA - Lo sciopero generale a cui aderiscono Cgil e Uil, è stato proclamato per il 12 dicembre. E' questo l'esito dell'incontro tra i leader sindacali. "Con la Uil abbiamo convenuto di fare lo sciopero generale il 12 dicembre",  ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a margine del XVI congresso della Uil.  Allo sciopero contro la legge di stabilità, il Jobs Act e la riforma della Pa non parteciperà la Cisl.  "La Cisl - ha detto il segretario generale della Cisl, Anna Maria Furlan - non aderisce allo sciopero generale indetto da Cgil e Uil. "Siamo convinti che le categorie dell'amministrazione pubblica che hanno scelto attraverso una grande mobilitazione di categoria, debbano fare lo sciopero di categoria per il loro contratto". Si tratta - ha precisato - di "uno sciopero diverso, che e' specifico su un argomento". 

"La Cisl - ha confermato il segretario Uil Carmelo Barbagallo  - ci ha comunicato che non aderira'".  "Quanto al pubblico impiego "noi speriamo ancora che si possa fare una mobilitazione unitaria", ha aggiunto.   Il governo - ha sottolineato Barbagallo - non ha intenzione di discutere con le forze sindacali, noi abbiamo esperito tutta la nostra possibilita' di trovare soluzioni: a questo punto non abbiamo altro da fare che ridare la parola alla lotta dei lavoratori, dei pensionati, dei disoccupati".  

Nel frattempo l'Ugl ha proclamato per il 5 dicembre uno sciopero generale di 8 ore di tutti i lavoratori pubblici e privati contro la Legge di Stabilità e Jobs Act. Ad annunciarlo il segretario generale della confederazione, Paolo Capone, confermando cosi'' la  decisione già anticipata ieri e in occasione del vertice di Palazzo Chigi sulla riforma della Pa.

Il 1 dicembre, invece,  i lavoratori dei servizi pubblici incroceranno le braccia, dando continuita' alla mobilitazione e alla manifestazione dell'8 novembre scorso. La decisione e' stata annunciata da Francesco Scrima, coordinatore dalle categorie della Cisl Lavoro pubblico, che conferma "la richiesta alle federazioni di Cgil e Uil di convergere sulla data per un'azione che rappresenta la naturale prosecuzione dell'azione unitaria fin qui messa in atto". Lo sciopero, proclamato per l'intera giornata di lunedi' 1 dicembre, interessera' sia i lavoratori pubblici, sia i lavoratori privati che lavorano per i servizi pubblici.

Read 3130 times Last modified on Mercoledì, 19 Novembre 2014 13:56

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]