Giovedì, 22 Gennaio 2015 18:57

Province. Allarme Cgil, nel Lazio almeno 1700 esuberi

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA  - Millesettecento esuberi nelle Province del Lazio. E’ l'allarme della Cgil che, nei suoi ultimi calcoli analitici, stima che i tagli della legge di stabilità, sommati ai tagli precedenti agli enti locali, provocheranno nelle sole amministrazioni provinciali e nella città metropolitana di Roma 1.698 esuberi (di cui 837 solo a Roma), su un totale di dipendenti di poco oltre i 4.200.

Nelle province la scure dei tagli si abbatte per il 50% del personale, per le città metropolitane del 30%. Sul piano nazionale si parla di una sforbiciata di 15.723 dipendenti su 31.446 per le province e di 3.616 su 12.052 per le aree metropolitane. Totale: circa 20.000 lavoratori da ricollocare. Nel Lazio i numeri che la Cgil del Lazio fornisce alla agenzia ''Dire'' sono questi: a Frosinone 288 dipendenti in eccedenza (pari al 50% del totale, effetto del taglio alle spese del personale di 10,5 milioni di euro), a Latina gli esuberi sono 223 (per un taglio di 10,3 milioni), a Rieti 151 eccedenze, effetto di un taglio di 6,2 milioni), a Viterbo 199 esuberi (taglio di 8,8 milioni). Infine a Roma 837 dipendenti a rischio sul totale di circa 2.500 (con un taglio di 38,9). E, sottolinea la Cgil, è  solo un dato parziale, perché non comprende i precari delle Province (tempi determinati e collaboratori), tutto il personale delle società partecipate e delle Camera di commercio, tutti lavoratori che rischiano grosso.

"La riforma Delrio, la legge di stabilità e i tagli precedenti- sottolinea il segretario della Cgil di Roma e Lazio Claudio Di Berardino - creano 1.700 esuberi che si inseriscono in un quadro economico e sociale che, a Roma e in Lazio, è già devastato dalla crisi che produce cassa integrazione, licenziamenti e tanta precarietà. Quindi sono numeri che sarà difficile gestire". Il sindacalista osserva che "questa situazione non ha solo ripercussioni sul personale, ma anche sui servizi ai cittadini. Occorrerà ragionare con la Regione Lazio e con le Province sulle funzioni e sul personale che andrà ricollocato in base appunto alla attribuzione delle funzioni delle Province ad altri enti". La Cgil rileva infatti che "non si conosce ancora quale sarà il nuovo ente titolare delle varie funzioni ora in capo alle province". Addirittura, per la definizione di alcune di esse, cruciali come le politiche attive del lavoro e la polizia locale, si deve attendere la conclusione del ''jobs act'' e della riforma della Pa, oltre che la riforma costituzionale su cui è in atto un braccio di ferro tra Regioni e Governo.

"Questo aspetto critico- precisa Di Berardino - è stato riconosciuto dalla Regione Lazio e da Cgil, Cisl e Uil nell''accordo di dicembre che avvia il percorso per l''applicazione della legge". Giulio Ermini, responsabile Riforme istituzionali del sindacato territoriale, sottolinea che "il governo, nella legge di stabilità 2015, ha inserito un taglio di 1 miliardo alle province e aree metropolitane per quest'anno e la previsione di un ulteriore taglio di 2 miliardi per il 2016 e di 3 nel 2017. Questa operazione- osserva- oltre ad alimentare i riflessi pericolosi sul personale, rende complicato affrontare in modo adeguato il tema delle societa'' partecipate e dei loro lavoratori: su di esse non appare un orientamento preciso del governo, ma i tagli ai bilanci e le dichiarazioni del sottosegretario Graziano Delrio indicano la strada di una riduzione pesantissima sul piano nazionale (da 8.000 a 1.000) che influira'' profondamente sul Lazio. Verificheremo- conclude Ermini - se si tratterà del solito ''taglio lineare'' o di un adeguato piano di razionalizzazione".

Read 2547 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]