Venerdì, 13 Febbraio 2015 13:07

L’Italia senza crescita, altro che famiglie più ricche

Scritto da

ROMA - Dati davvero sconfortanti quelli snocciolati dall'Istat che ancora una volta parlano di una crescita che non si vede.

Altro che proclami speranzosi. Secondo le prime stime Istat, tra ottobre e dicembre il Pil è rimasto invariato rispetto ai tre mesi precedenti, segnando uno stop della recessione. Rispetto al quarto trimestre 2013, il Pil è sceso dello 0,3%. La variazione congiunturale nulla registrata dall'Istat per il quarto trimestre 2014 è comunque effetto di un arrotondamento. Guardando ai valori concatenati del prodotto interno lordo, si registra infatti un minino calo di circa 70 milioni di euro rispetto al trimestre precedente.

La variazione congiunturale, spiega ancora l'Istat, è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nei comparti dell'agricoltura e dell'industria e di un aumento nei servizi. Dal lato della domanda, il contributo negativo della componente nazionale (al lordo delle scorte) è compensato da un apporto positivo della componente estera netta. Nello stesso periodo, ricorda l'Istituto di statistica, il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,7% negli Stati

Uniti e dello 0,5% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,5% negli Stati Uniti e del 2,7% nel Regno Unito.  Insomma continuano a pervenire dati drammatici sullo stato dell''economia italiana, come puntualizzano Adusbef e Federconsumatori. "Un segnale chiaro, che indica una vera e propria fase di stallo. Tale andamento va letto in un contesto di più ampio respiro: ci troviamo, infatti, di fronte ad una fase di recessione, segnata da forti défaillances su tutti i fronti, dal tasso di inflazione in discesa all'andamento occupazionale, dalla domanda interna al tasso di mortalità delle imprese".

Anche Sussanna Camusso interviene sulla questione: "È il terzo anno che chiudiamo in  recessione e a questa condizione la deflazione è il tratto che si prevede per il prossimo periodo. Un dato che conferma una cosa che, purtroppo inascoltati, diciamo da lungo tempo: o si determinano programmi veri, effettivi ed efficaci di investimenti relativi  all''occupazione, in particolare dei giovani, o non si inverte la tendenza". "Siamo di fronte - aggiunge la leader della Cgil -  a un governo che continua ad affidare la speranza,  oltre che le norme di licenziabilità, a un improvvisa capacità delle  imprese di decidere qual è lo sviluppo del Paese, ma così non funziona. Dobbiamo utilizzare il contrasto all'evasione e alla  corruzione e una progressività effettiva della tassazione come risorse  per creare lavoro".

E pensare che esattamente un mese fa Matteo renzi ha avuto il coraggio di affermare che le famiglie italiane si stanno addirittura arricchendo. Probabilmente anche questa affermazione cela subdolamente il fallimento di un governo sordo alle istanze dei cittadini.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Vaccini Genetici: Una tecnologia da tenere d'occhio

La rivista di divulgazione "Scientific American" ha incluso i vaccini genetici nelle "Dieci tecnologie da tenere d'occhio". La ricerca di nuove strategie di vaccinazione deve tenere in considerazione non solo l'efficacia...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]