Venerdì, 06 Marzo 2015 12:03

Landini contro Renzi annuncia i refedendum abrogativi

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)
Maurizio Landini Maurizio Landini

GENOVA - "Mi sono rotto di questo modo un po' furbesco di Renzi non voler fare i conti con quello che dice il sindacato è un tentativo di denigrare e strumentalizzare quello che stiamo dicendo per non confrontarsi".

Maurizio Landini, leader della Fiom, a Genova per partecipare alle assemblee di fabbrica di Ilva e Selex Es, risponde così alle critiche del premier che, nei giorni scorsi, aveva parlato delle contestazioni in fabbrica come un preciso disegno politico. "Noi

siamo un sindacato - prosegue Landini - e Renzi deve farsene una ragione e deve sapere che siccome abbiamo un consenso e una rappresentanza vogliamo avere la stessa dignita' che hanno le imprese".

E sulla mancanza di dialogo col Governo, Landini dice: "Il governo non può parlare solo con Confindustria e con le imprese deve farlo anche con coloro che tengono in piedi le imprese e fanno girare questo paese, i lavoratori e le lavoratrici. Noi abbiamo l'ambizione di rappresentare un'idea diversa di come far funzionare questo Paese: è utile che il Governo affronti e entri nel merito delle cose che stiamo proponendo: le caricature le faccia a qualcun altro se se le lascia fare".

E non è tutto. Il leader della Fiom  annuncia che il sindacato è pronto a percorrere la strada dei referendum abrogativi per le leggi sul lavoro. "Metteremo a punto una proposta d'iniziativa popolare per estendere lo statuto dei lavoratori; stiamo ragionando anche sui refedendum abrogativi".  "Questo governo - ha aggiunto Landini - non e' stato eletto dal popolo e nessuno ha mai dato a Renzi il mandato per cambiare l'articolo 18. Sono convinto che chi

lavora, chi e' giovane ed e' precario non e' d'accordo con le politiche di questo governo e noi vogliamo dare voce alla maggioranza di questo paese attraverso manifestazioni, contrattazione nelle fabbriche. Abbiamo bisogno di rivolgerci a tutti, deve essere una battaglia di tutti quella di unirsi e sostenere una politica diversa. Questa e' la strada da mettere in campo. Come ha detto la Cgil metteremo anche a punto una proposta di iniziativa popolare di legge per estendere lo statuto dei lavoratori". "Per noi - ha proseguito il segretario della Fiom - rimettere al centro il lavoro vuol dire avere un'altra idea di giustizia sociale e di politica industriale ed economica. Come sindacato e' quello che stiamo sostenendo. Aver deciso il 28 di marzo di convocare come Fiom una grande manifestazione a Roma aperta a tutti i soggetti che pensano possibile e necessario cambiare queste politiche ha questo significato". ha concluso.(

Read 2307 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]