Venerdì, 13 Marzo 2015 18:21

Sindacati. O confronto su nuovo Isee oppure mobilitazione

Scritto da

ROMA - Cgil, Cisl e Uil scrivono al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, al sottosegretario alla presidenza del consiglio, Graziano Delrio, e ai presidenti di Anci e conferenza delle regioni, Piero Fassino e Sergio Chaimparino, per sollecitare l'apertura di un confronto e l'intervento del Governo sul nuovo Isee, dopo le sentenze del Tar che ha dichiarato l'illegittimità di alcune parti del provvedimento che disciplina il nuovo strumento.

I sindacati ricordano di aver chiesto un ""intervento urgente del Governo per sbloccare la complessa situazione determinatasi e al contempo l'apertura di un confronto, cui non è stato dato seguito. Il silenzio e la mancanza di interventi da parte del Governo sta aggravando la situazione di disagio delle famiglie con disabili e non autosufficienti, perché va a incidere sul diritto al godimento delle prestazioni e alimenta una condizione di confusione ed incertezza nell'erogazione dei servizi, tanto che le istituzioni regionali e locali si stanno orientando verso soluzioni transitorie che tentano di ritardare l'applicazione del nuovo Isee. Permanendo il silenzio e l'immobilismo del Governo, avvieremo iniziative di mobilitazione con presidi e proteste sul territorio"".Cgil Cisl e Uil ""si sono impegnate affinché il nuovo  indicatore non rispondesse a logiche di riduzione delle prestazioni e della spesa sociale - si legge nella lettera - ma garantisse maggiore equità, favorendo le famiglie gravate di particolari oneri come quelle con disabili e non autosufficienti, contrastasse comportamenti opportunistici e semplificasse gli adempimenti per i cittadini. E anche nella fase di implementazione abbiamo sostenuto il processo avviando accordi con le istituzioni locali ed operativamente, nonostante notevoli difficoltà, attraverso l'assistenza dei nostri Caf"".

Le pronunce dei giudici amministrativi, "i ritardi di ordine operativo e di chiarimenti risolutivi da parte del Governo, le difformità nei comportamenti delle istituzioni regionali e territoriali - aggiungono - stanno rischiando seriamente di compromettere gli obiettivi della riforma e il rapporto con i cittadini utenti. Paradossalmente stanno minando proprio il principio che considera l'Isee un livello essenziale a garanzia  dell'uniformità di trattamento. Pertanto chiediamo al Governo di assumere immediati provvedimenti, anche transitori, affinché si garantisca certezza dei diritti alle famiglie più vulnerabili e un quadro di regole stabili per lo svolgimento dell'attività amministrativa e reiteriamo la richiesta di avere un confronto urgente sulla riforma e le sue prospettive".

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]