Mercoledì, 17 Giugno 2015 12:23

Lavoratori Multiservizi a Montecitorio per dire no ai licenziamenti Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Un altra giornata campale quella di oggi per i  lavoratori della Roma Multiservizi che si sono riuniti oggi in piazza Montecitorio dalle 10 per un presidio  organizzato dai sindacati per sollecitare i parlamentari sulla loro situazione. Il presidio continuerà anche venerdì mattina insieme ad  altri lavoratori. Lavoratori che si dicono umiliati e presi in giro dalle parole e dagli atteggiamenti del sindaco Ignazio Marino.

“Si è perso solo tempo fino ad oggi per colpa di una  giunta che ci ha visto solo come un problema e a cui abbiamo dato fastidio anche nei giorni in cui siamo stati costretti ad occupare il Campidoglio”. "Anche oggi - continuano i lavoratori - tenteremo di parlare con i parlamentari per spiegare la nostra situazione. Ieri dopo aver incontrato gli onorevoli Fassina e Miccoli ci siamo dati appuntamento alla prossima settimana per la prosecuzione del tavolo, ma ogni giorno che passa è per noi motivo di preoccupazione visto che sulle nostre teste, come una spada di Damocle, incombono le future lettere di licenziamento che dovrebbero partire nei prossimi giorni per migliaia di lavoratori"."Ogni giorno ricordiamo che 48 colleghi sono stati licenziati dal 2 settembre per colpa di non aver previsto la clausola di salvaguardia e che la stessa fine potrebbe toccare a tutti noi se non si interviene immediatamente”.”Per questo - continuano i lavoratori abbiamo presentato al tavolo delle proposte, chiesto di  abbandonare la gara a 5 lotti e chiesto la clausola di salvaguardia  occupazionale nella gara e l’internalizzazione nei servizi Ama. Siamo vittime del ''Decreto Salva Roma'' e di una classe politica che ci ha completamente abbandonato, disinteressandosi completamente della  nostra situazione, non capendo che dietro la nostra protesta quotidiana ci sono anche le nostre famiglie, ci sono i bambini da sfamare, i mutui da pagare".

Dietro la rabbia di questi lavoratori è ovvio che si celi una gran paura. Quella della Multiservizi è infatti una vertenza importante che coinvolge migliaia di lavoratori. “Chiediamo a tutte le parti di aiutarci per far sì che possiamo continuare a lavorare, perché solo questo chiediamo, di lavorare e guadagnare quel poco che ci consente di mantenerci a fatica e con mille sacrifici, con un  salario sicuramente misero ma dignitoso", concludono.

Read 1847 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Arpa Puglia potenzia la sede di Taranto. Inaugurati i nuovi laboratori

Arpa Puglia potenzia la sede di Taranto. Inaugurati i nuovi laboratori

L’edificio sarà anche sede del Polo di Specializzazione Microinquinanti di Arpa Puglia, eccellenza nella determinazione dei composti organici persistenti (POP), e in particolar modo di PCB, diossine e IPA, in...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]