Martedì, 21 Luglio 2015 11:32

La protesta degli esodati a Montecitorio. Incognita pensioni

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - "Esodati, non salvaguardati". E'' la scritta che campeggia sulle magliette di alcuni dei manifestanti dei comitati degli esodati che, armati di fischietti e campanacci, questa mattina si sono riuniti in piazza Montecitorio per sollecitare governo e Parlamento ad approvare il settimo provvedimento di salvaguardia che copra le circa 50mila persone rimaste fuori dai precedenti interventi legislativi.

"Su 170mila lavoratori, solo 114mila sono le posizioni certificate dall''Inps. Le persone che attualmente stanno ricevendo una pensione sono 78mila. Le domande non accolte ammontano a 50mila, e 7mila sono quelle ancora giacenti", spiega Claudio Ardizio, coordinatore nazionale del comitato degli esodati, citando gli ultimi dati Inps sulle operazioni di salvaguardia al 13 luglio 2015. "Il ddl presentato dal leghista Massimiliano Fedriga  mira a sanare questa situazione", prosegue. "Resteremo in piazza fino alle 13, poi ci recheremo al ministero del Lavoro. Domani - conclude Ardizio - incontreremo il consigliere del Presidente Mattarella, Giancarlo Montedoro. Il 28 luglio invece saremo ricevuti dal direttore generale dell''Inps, Antonello Crudo".

Intanto è scontro anche sul fronte pensioni. "Poletti ha appena detto che rivedrà le pensioni durante la legge di stabilità, peccato che il ministro del lavoro sia stato smentito dal premier. Renzi ha infatti detto che le pensioni non si toccheranno fino al 2018. Vorremmo sapere chi dei due mente e ricordiamo loro che i pensionati meritano delle garanzie precise dopo lo scempio fatto dalla legge Fornero", ha detto il deputato leghista Roberto Simonetti, componente della commissione Lavoro. "Noi la nostra proposta l'abbiamo fatta e presentata da mesi, la quota 100, un minimo di 35 anni di contributi o, in alternativa, 58 anni di età anagrafica. Il governo deve svegliarsi, invece di promettere mirabolanti e irrealizzabili tagli delle tasse si ponga una priorità - conclude Simonetti - trovi le risorse per rendere il maltolto ai pensionati".

Read 2046 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]