Mercoledì, 22 Luglio 2015 20:47

Chiusura McDonald San Babila. Licenziati 4 dipendenti Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Dopo l’inaspettata chiusura definitiva dello storico ristorante Mc Donald’s in piazza San Babila, oggi arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia del licenziamento di 4 lavoratori, due delle quali delegate sindacali.



La motivazione dei licenziamenti è la presunta impossibilità di ricollocare le 4 persone nei numerosi  ristoranti Mc Donald’s a Milano, ma il comportamento della Multinazionale per la Filcams CGIL resta incomprensibile e inaccettabile.

Domenica 19 luglio, qualcosa di strano stesse accadendo, quando due supervisori dell’ Azienda si sono recati in San Babila comunicando di fatto la chiusura improvvisa del ristorante ai propri dipendenti, costringendo quest’ ultimi a firmare il trasferimento in altre unità produttive.

Allarmati dalla situazione surreale venutasi a creare, i lavoratori hanno subito contattato i propri delegati che accorsi immediatamente per tranquillizzare i propri colleghi, sono stati allontanati (in maniera poco ortodossa) dai responsabili.

“Prendiamo ora atto che l'impedimento a svolgere il ruolo sindacale, nascondeva qualcosa di più grave: i licenziamenti” ha dichiarato Massimo Bonini, Segretario Generale della Filcams CGIL Milano. “Insieme alle altre organizzazioni sindacali Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, la Filcams CGIL Milano metterà in campo tutte le iniziative necessarie a tutela delle persone coinvolte per ottenere il reintegro dei lavoratori e dei delegati licenziati, rispondendo con forza ad un attacco che va oltre le normali dinamiche negoziali.”
Solo pochi mesi fa Mc Donald’s, attraverso una campagna di comunicazione “il nostro Jobs Act", vantava il proprio contributo per la piena riuscita della riforma del lavoro.
“Se questo è il loro contributo crediamo se ne possa volentieri fare a meno” conclude Bonini, “L’Azienda ritiri i licenziamenti e apra un confronto dandoci una completa e dettagliata informazione su questa vicenda.”

“Una vicenda sconcertante che la dice lunga su una sottocultura dell’ostilità verso i lavoratori che sta pericolosamente prendendo piede in questo paese.” è il commento di Cristian Sesena, segretario nazionale Filcams Cgil Nazionale. “Siamo solidali con le delegate e i lavoratori ingiustamente licenziati.  Mc Donald’s deve ripristinare un clima di normalità rispettando il ruolo del sindacato. Passaggio ineludibile è il ritiro dei licenziamenti e coinvolgere le organizzazioni dei lavoratori nella gestione degli effetti della chiusura dello storico fast food di San Babila.”  

Read 1710 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]