Venerdì, 11 Settembre 2015 12:37

Produzione industriale: ancora prematuro inneggiare alla ripresa

Scritto da

Il Governo intervenga per rendere stabili e duraturi i segnali positivi rilevati dall'Istat

ROMA - Dopo la frenata di giugno, a luglio la produzione industriale torna a crescere dell'1,1% rispetto al mese precedente e del +2,7% rispetto a luglio 2014.

Un dato senz'altro positivo e incoraggiante per la nostra economia. "Un dato che bisogna sfruttare con intelligenza, per far sì che diventi strutturale, stabile e duraturo." - dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef. È estremamente prematuro inneggiare alla ripresa: le condizioni del sistema economico italiano non sono ancora sufficientemente stabili.

Per questo è il momento giusto per agire. Il primo passo, come rivendichiamo da tempo, è il rilancio del mercato del lavoro. Va bene la stabilizzazione dei contratti già attuata con il jobs act, ma la questione occupazionale non si può definire un capitolo chiuso: chi lo fa è un irresponsabile. Bisogna creare nuovi posti di lavoro, è questa la strada maestra per ridare ossigeno alla domanda interna (non dimentichiamo la contrazione del -10,7% nel triennio 2012-2013-2014, pari ad una diminuzione complessiva della spesa delle famiglie di circa 78 miliardi di Euro) e per dare un nuovo impulso alla crescita.

I giovani e meno giovani senza occupazione, oggi, sono sostenuti dalle famiglie più che dallo Stato, con un carico economico di circa 450-500 Euro al mese. È evidente, quindi, che creare nuovi posti di lavoro significa innescare un circolo virtuoso, attraverso il rilancio dei redditi, dei consumi e della produzione.

È questa la cura che serve alla nostra economia e ci aspettiamo che il Governo ne prenda consapevolezza e si decida ad avviare un Piano Straorinario per il Lavoro che preveda:

-  il rilancio degli investimenti per lo sviluppo e la ricerca,

- l'avvio di opere per la messa in sicurezza e modernizzazione delle infrastrutture e degli edifici pubblici, a partire da scuole ed ospedali;

-  la predisposizione di un piano per la valorizzazione e la qualificazione dell'offerta turistica, sopattutto in vista dell'importante appuntamento di Matera 2019.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]