Mercoledì, 03 Febbraio 2016 10:08

Vertenza Eni. Operai Gela in presidio all’aeroporto di Comiso Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

GELA (CALTANISSETTA)  - Da questa mattina, duecento lavoratori del petrolchimico di Gela, con le bandiere dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, presidiano gli ingressi dell'aeroporto "Pio La Torre" di Comiso, per richiamare l'attenzione del governo nazionale sulla "vertenza Eni". 

In uno striscione i motivi della loro protesta e l'appello al governo: "1500 lavoratori dell'indotto Eni sono a casa, Matteo, aiutaci! Lavoro adesso!". Le maestranze della raffineria gelese, dopo 16 giorni di scioperi, blocchi stradali e manifestazioni, hanno così deciso di portare fuori dalla provincia nissena la loro protesta. "Noi non ci fermeremo - hanno detto i segretari sindacali, Ignazio Giudice, Emanuele Gallo e Maurizio Castania - perchè l'Eni e la politica, finora troppo sorda, hanno il dovere di darci le risposte vitali per l'economia di questo territorio". I lavoratori chiedono il rispetto dei patti sottoscritti col protocollo d'intesa del novembre 2014 sulla riconversione "green" della raffineria di Gela e sulle bonifiche ambientali ma temono che quell'accordo sia diventato una scatola vuota, perchè a distanza di 14 mesi non sono ancora partiti i lavori di riqualificazione e le ricerche petrolifere per cui Eni ha stanziato 2,2 miliardi di euro, mentre gli operai dell'indotto, fermo da tre anni, restano disoccupati e senza ammortizzatori sociali.

Una proroga straordinaria di tre mesi della cassa integrazione in deroga è stata decisa la scorsa settimana al ministero dello sviluppo economico ma Cgil, Cisl e Uil la considerano solo "un pannicello caldo". Sollecitano Renzi, Crocetta e l'Eni per un'apertura immediata dei cantieri e la firma all'accordo di programma tra governo centrale, Regione Sicilia e parti sociali, riguardante un nuovo piano industriale per il futuro sviluppo di Gela. Un apposito confronto è stato fissato per il 18 febbraio al Mise, dopo gli incontri preliminari tenuti lunedì e martedì a Palermo.

Read 1490 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]