Giovedì, 29 Settembre 2011 16:36

Titoli di stato. Rendimenti record ma poteva andare peggio

Scritto da

ROMA - I nostri titoli fanno segnare livelli di rendimento che non si vedevano da oltre un decennio ma nonostante ciò bisogna riconoscere che poteva andare peggio, ed anche di parecchio.


Nell'asta odierna il Tesoro ha infatti collocato titoli di stato per un totale di 7,86 miliardi di euro, ovvero per un livello un po’ piu' basso rispetto a quello massimo offerto, che era stato fissato nella misura di 9 miliardi di euro. Il fatto che non si sia collocato integralmente i titoli sarebbe frutto della scelta del Tesoro di far uscrire titoli con rendimenti non troppo discisti dai rendimenti che firavano sui mercati secondari. In buona sostanza il Tesoro avrebbe preferito ‘mixare’ l’offerta e ‘fermarla’ in maniera da non avere forti scostamenti dei rendimenti sul mercato.


Nonostante il tentativo sia effettivamente riuscito, per il momento, i rendimenti salgono sui massimi e nel caso del Btp decennale si parla di rendimenti al livello più elevato dal 1997 ad oggi, tempi in cui ancora circolava la vecchia liretta. Di Btp con scadenza nel 2022 ne sono infatti stati collocati 2,472 miliardi a un tasso del 5,86% con un rendimento in salita dello 0,39% rispetto all'ultima asta.
Lo spread risulta stabile intorno ai 370 punti rispetto agli omologhi titoli decennali di emissione tedesca mentre colpisce sempre la fantasia delle opposizioni e dei cittadini lo spread che il dimissionario governo spagnolo è riuscito a ridurre e gira al momento intorno ai 310 punti.

Amerigo Rivieccio

Laureato in Economia Aziendale ed abilitato all'esercizio della professione di Promotore finanziario; dal 2001 sono contabile alla Camera dei deputati. Prima di approdare a Montecitorio sono stato ragioniere:
alla Presidenza del Consiglio; al Comune di Napoli; in una cava di inerti.
Ma sono stato anche Funzionario dell'Unione europea e arbitro nazionale di pallacanestro.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Arte. Il “Cencio” di Milo Manara e la Madre di Dio sotto il cielo di Siena

SIENA - Il grande filosofo Friedrich Nietzsche sosteneva che ogni verità è curva e Milo Manara l'artista che ha dipinto il Palio dedicato alla Madonna Assunta in cielo del 16...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]