Mercoledì, 08 Febbraio 2012 22:13

ARGOL, altri 76 lavoratori in cassa integrazione

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Roma- Si e' conclusa con la cassa integrazione la vicenda dei 76 lavoratori Argol che da mesi sono impegnati in una vertenza difficile e drammatica.

" Si è appena concluso l'incontro per affrontare la vertenza dei 76 lavoratori della Argol- e' quanto dichiara in una nota l'assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio, Mariella Zezza- si tratta di una vicenda complessa, per la quale stiamo mettendo in campo ogni strumento possibile per favorire una soluzione positiva. È stata accolta la richiesta di trasformare i licenziamenti in dodici mesi di cassa integrazione, condizione necessaria per attuare percorsi di reinserimento occupazionale. Confermato anche l'impegno della Regione a farsi carico dell'anticipo del trattamento attraverso il coinvolgimento di Unionfidi Lazio. Per quanto riguarda le altre iniziative attivate - sottolinea Zezza - proprio ieri, nei nostri uffici, si è riunito il tavolo 'Fiumicinò per chiedere a tutti i soggetti coinvolti nelle attività produttive dello scalo sforzi ulteriori e impegni precisi per concorrere alla ricollocazione dei dipendenti Argol. Erano presenti le organizzazioni datoriali, i rappresentanti di Alitalia, Adr e altre realtà economiche, oltre al Comune di Fiumicino.
Nelle dichiarazioni della Zezza non sono mancate polemiche in riferimento  alla nota dell Assessore  al lavoro e formazione della provincia di Roma Massimiliano Smerigllio- mentre noi siamo costantemente impegnati per ottenere risultati concreti nell'interesse dei lavoratori - afferma la Zezza - qualcuno preferisce lanciare accuse scomposte per giustificare la sua assenza dai tavoli istituzionali, riferendosi a quanto dichiarato dall' Assessore  Smerigllio che questa mattina evidenziato la totale irresponsabilità e arroganza di un'azienda come Alitalia nella gestione della vicenda Argol, a cui si somma l'intervento inadeguato della Regione Lazio.
L'Assessore Zezza ha concluso ringraziando tutte le organizzazioni sindacali presenti - Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Cub trasporti - per il senso di responsabilità dimostrato anche nelle fasi più delicate della trattativa che ha prodotto un'intesa condivisa".

Si spera  che la cassa integrazione rappresenti, a maggior ragione in questo caso, un valore transitorio in grado di riportare i lavoratori nel mondo del lavoro. Certamente resta alta l'attenzione sulle sorti di questi lavoratori e delle loro famiglie.

Read 2983 times Last modified on Mercoledì, 08 Febbraio 2012 22:41

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]