Venerdì, 24 Febbraio 2012 08:03

Alitalia-Cai. I cassaintegrati manifestano davanti alla Consiglio regionale del Lazio

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - "La situazione dei lavoratori Alitalia in A.S. posti in Cigs è oramai allo stallo, a circa sette mesi dal licenziamento definitivo con l’entrata in mobilità. Le ultime riforme previdenziali del governo Monti non fanno che peggiorare una situazione che era già drammatica prima dei suoi diktat." E' quanto denuncia il comitato in un comunicato stampa.


Nel 2008 si sono avallati piani aziendali di estromissione dal lavoro di circa diecimila lavoratori Alitalia, consentendo al contempo che venissero privati dei loro diritti acquisiti. Successivamente si è addirittura assistito alla deresponsabilizzazione e alla totale mancanza di un controllo istituzionale su tutte le problematiche. Nel quasi silenzio assoluto si è inoltre assistito all’assunzione di personale precario ex novo, privando della possibilità di riammissione in servizio dei lavoratori posti in Cigs e di quelli già precari da molti anni, questi ultimi richiamati solo in parte con contratti a tempo determinato nella nuova compagnia aerea.
La Regione Lazio a parole, per bocca del Presidente della Commissione Lavoro On. Perazzolo, si era impegnata a voler affrontare i problemi specifici da noi posti. Ad oggi la Commissione Lavoro se ne è formalmente lavata le mani grazie al disinteresse del suo Presidente e dell’Assessore al Lavoro On. Mariella Zezza, che di fatto impediscono una riunione specifica e la costituzione di un tavolo regionale ad hoc.
Si ricorda che inoltre in Regione è stata già depositata una Mozione sulla vertenza Alitalia con il sostegno di diversi partiti politici dell’opposizione e non solo. Le principali problematiche tutte ancora irrisolte:
Sbloccare i fondi della Regione Lazio necessari alla Provincia di Roma per riprendere e completare il progetto di mappatura delle competenze professionali.

Costituire una lista d'anzianità ufficiale e trasparente per i Cigs non pensionabili per la riqualificazione e riassunzione in Alitalia Cai, e la ricollocazione anche in altre aziende, utilizzando i fondi cigs/mobilità e quelli del FSTA, attraverso bandi dedicati. Pressione politica e sostegno per il blocco dei requisiti pensionistici per evitare l’aggravarsi del disagio sociale nella regione.

Mercoledì 7 Marzo ore 10.00
Manifestazione dei Cassaintegrati Alitalia indetta dal Comitato “Overbooked” alla Regione Lazio

Read 4160 times Last modified on Venerdì, 24 Febbraio 2012 16:05

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]