Venerdì, 04 Marzo 2011 17:24

Morti sul lavoro. L'Inail da i numeri

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Oggi sono usciti i dati Inail, che rilevano che nel 2010 gli infortuni mortali sul lavoro sono scesi sotto quota 1000 (per essere esatti 980), con un calo del 6,9% rispetto agli infortuni mortali del 2009 (1053).


Andrebbe ricordato però che questi dati sono fortemente sottostimati (e non è la prima volta che lo dico), perchè non tengono conto di tutti i lavoratori che muoiono "in nero", che sono tanti, ma solo degli infortuni mortali denunciati.
Inoltre, bisogna ricordare che questi dati risentono molto anche della crisi economica che si è abbattuta sul nostro paese, e da cui non siamo ancora usciti, o perlomeno ne stiamo uscendo molto lentamente.
Vogliamo parlare inoltre, anche degli infortuni sul lavoro, che l'Inail dice che nel 2010 sono stati 775.250 a fronte dei 790.112 del 2009?!
Peccato che all'appello manchino gli infortuni dei lavoratori che sono in "nero", dei lavoratori in "grigio" o di quelli con contratti precari, che per paura di perdere il posto di lavoro, denunciano l'infortunio come malattia, e si stima che siano tantissimi (almeno 200 mila ogni anno).
Quindi, di che calo stiamo parlando?
Io vorrei che ci fosse un pò più di umiltà quando si interpretano questi dati (specialmente a livello politico e sindacale).
Dati che vanno presi SEMPRE con le molle....
Perchè altrimenti chi non è al corrente della situazione, potrebbe pensare che nei luoghi di lavoro c'è più sicurezza.
Purtroppo le cose non stanno proprio così.
C'è ancora tanto da fare perchè ci sia più sicurezza sul lavoro, e i passi fatti dal Governo Berlusconi (stravolgimento del Testo Unico per la sicurezza sul lavoro, con dimezzamento sanzioni a carico di datori di lavoro, dirigenti preposti, con deresponsabilizzazione del datore di lavoro, ecc), vanno tutti nella direzione opposta.

Read 1515 times
Marco Bazzoni

Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza-Firenze

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]