TRIESTE -  Piazza Affari in gran spolvero e sotto i riflettori venerdì scorso, complici una brillante ottava di Borsa e l’agenzia Moody’s, che ha confermato l’Italia tra gli emittenti non speculativi: a seguito della possibilità di una stabilizzazione del rapporto debito/PIL nell’esercizio in corso e di un limitato rischio di ricapitalizzazione delle banche italiane, la società ha confermato a “Baa2” (media qualità, qualche elemento speculativo, rischio d’insolvenza medio, accettabili capacità di far fronte agli impegni di breve periodo) il rating sul debito sovrano italiano.

TRIESTE - Settimana di forti preoccupazioni quella conclusasi ieri, dai timori di deflazione smentiti dalla BCE (Banca Centrale Europea) a quelli dei crediti inesigibili che preoccupano i banchieri alla vigilia dei nuovi esami europei sui conti, dalla stabilità politica del Belpaese, alle prese con le dimissioni del premier Enrico Letta, alla fiducia dei mercati ed alle mosse della speculazione internazionale, dalla competitività allo stato di salute dei conti pubblici.

TRIESTE - A dispetto di un pessimo inizio, la scorsa ottava si è conclusa nei migliore dei modi per Piazza Affari (+1,4% il risultato delle ultime cinque sedute), rispecchiando un andamento analogo sul fronte obbligazionario: il rendimento dei Btp decennali è sceso al minimo dal 2006 (3,684%) nonostante il picco toccato martedì, coinvolgendo nella propria discesa anche lo spread, il differenziale di rendimento rispetto ai Bund tedeschi di pari scadenza, che ha chiuso la settimana a 202,2 punti base.

TRIESTE - Dopo la decisione della Fed di quindici giorni fa di continuare con il “tapering”, la progressiva riduzione del programma di acquisto di titoli di Stato, le rinnovate tensioni di cui sono state protagoniste le economie e le valute dei Paesi emergenti nella passata settimana hanno caricato di grandi aspettative le riunioni della Bank of England (BoE) e della BCE (Banca Centrale Europea), in agenda giovedì scorso.

TRIESTE - L'andamento dei listini nella scorsa settimana è stato caratterizzato da un deciso cambio d’umore degli investitori, innervositi dalla decisione della Fed di continuare con il “tapering”, la progressiva riduzione del programma di acquisto di titoli di Stato: il mercato si sta ora interrogando sulla reale debolezza delle economie che dovrebbero tirare la ripresa, stante le rinnovate tensioni cui sono state sottoposte le valute emergenti.

TRIESTE - Dopo un’ottava, quella della scorsa settimana, dominata da un’ampia e generalizzata correzione dei mercati azionari che, per i debiti dei mercati emergenti, si è associata ad una fase di elevata volatilità (se non ad una vera e propria crisi valutaria), attenzione generale puntata sulla riunione di mercoledì scorso del FOMC (Federal Open Market Committee), il principale strumento di controllo della Fed sui mercati monetari e finanziari, chiamato ad esprimersi sull’eventualità di un ulteriore  rallentamento nel ritmo di riacquisto di asset sul mercato da parte dell'istituto centrale, il così detto “tapering”.

TRIESTE - Dopo che la scorsa ottava si è dimostrata particolarmente severa e negativa con Piazza Affari, dove il FTSE Mib, principale indice di riferimento per il comparto azionario di Borsa Italiana, ha conseguito un risultato di periodo negativo di ben 3,06 punti percentuali, tali da ridurne il complessivo progresso da inizio anno ad un misero 2,06%, a Milano prende oggi il via la stagione dei bilanci, che mercoledì avrà come protagonista la trimestrale di Fiat.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Dall'Austria un allarme da non sottovalutare

Chiunque conosca la biografia di Hitler sa che il futuro Führer non era tedesco bensì austriaco e sa anche che se c'erano due paesi in cui l'antisemitismo la faceva da...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Coaching e Creatività, sinonimi di Innovazione e Sostenibilità

La scorsa settimana sono stata ad un evento interessante, organizzato da Labozeta (http://www.labozeta.it/ ), azienda specializzata sulla sicurezza dei laboratori digitali, e l’Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208