TRIESTE -  Segnali di continuità tra l’ottava chiusasi venerdì scorso e quella che prende avvio oggi grazie alla performance del FTSE Mib, il più significativo indice azionario che ricomprende le 40 società a maggior capitalizzazione sui mercati gestiti da Borsa Italiana: nella settimana appena conclusasi ha registrato un guadagno del 2,94% che ha portato il rialzo da inizio anno al 7,83%, cui fa seguito l’ottima partenza odierna favorita dai positivi sviluppi della crisi siriana.

TRIESTE - Quest’estate le politiche monetarie attuate dalle banche centrali, prime fra tutte la Federal Reserve (Fed) e la Banca Centrale Europea (BCE), hanno favorito un recupero dei mercati finanziari, già beneficiati da una contenuta - ma pur sempre positiva - ripresa del PIL (Prodotto Interno Lordo), il valore totale dei beni e dei servizi prodotti) e da una volatilità piuttosto contenuta.

TRIESTE - Settimana ricca di appuntamenti e spunti macroeconomici quella appena trascorsa e che ci accingiamo a commentare, quasi a sottolineare il ritorno al lavoro dopo l’estate vacanziera della grande volatilità e della bassa liquidità.

TRIESTE - L’ottava di Borsa conclusasi lo scorso venerdì è stata anche l’ultima di un agosto risultato positivo per l’andamento del FTSE Mib, il più significativo indicatore azionario del Bel Paese che quota le 40 società a maggior capitalizzazione sui mercati gestiti da Borsa Italiana, contraddistinto da un’elevata volatilità e da un aumento dei volumi scambiati: il mese si è concluso con un progresso dell’1,21% dell’indice nonostante il ribasso del 3,91% della passata settimana, tale da ridurne la performance da inizio anno al +2,51%.

TRIESTE -  Commentiamo oggi un’ottava di Borsa che, ultima di un agosto particolarmente tranquillo a causa della scarsa liquidità, dal punto di vista macroeconomico non prevedeva spunti di importanza tale da influenzare i mercati, per l’ennesima volta dominati dal potenziale (ed imminente ?!) avvio del “tapering”, la riduzione del QE (Quantitative Easing, programma di stimoli della Fed pari ad 85 miliardi di dollari al mese), dalla questione siriana e, per quel che concerne il nostro Bel Paese, dall’instabilità politica.

TRIESTE -  La settimana di Borsa conclusasi lo scorso venerdì ha confermato l’elevata volatilità dei listini, ancora alla ricerca di una qualche forma di normalizzazione dopo ben cinque anni di crisi finanziaria: bassi volumi e generale nervosismo non hanno giovato a Piazza Affari che, dopo cinque settimane consecutive di rialzi, ha chiuso l’ottava compresa tra il 19 ed il 23 agosto in calo dell’1,9%, riducendo così il progresso da inizio anno al 6,57%.

TRIESTE - Settimana borsistica, quella che va a concludersi oggi, dalle connotazioni ancora tipicamente estive: bassi volumi e marcata volatilità continuano a dominare un contesto privo di eventi macroeconomici di grande rilievo.

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077