Fabio Angioletti

Fabio Angioletti

TRIESTE -  Risolto, dopo interminabili polemiche e lunghi tentennamenti il nodo dell’elezione del Presidente della Repubblica con la riconferma di Giorgio Napolitano, decisione che, secondo gli operatori, consentirà all’Italia di uscire dallo stallo e formare rapidamente un nuovo Governo, nella contrastata settimana tra il 15 ed il 19 aprile il FTSE Mib, il più significativo paniere di Borsa Italiana rappresentativo di circa l’ottanta per cento della capitalizzazione di questo mercato, ha registrato una minima flessione dello 0,12%, portando al 3,15% il deprezzamento totale dell’indice da inizio anno.

TRIESTE -  Si conclude oggi un’ottava di Borsa caratterizzata, almeno per il Vecchio Continente, da due avvenimenti che vedono direttamente protagonista il Bel Paese: lo straordinario successo del collocamento della quarta tranche del BTP Italia e le preoccupazioni di Bruxelles sul rischio contagio per la nostra penisola qualora la situazione di Cipro non si avviasse a risoluzione nonostante l’intervento internazionale.

Lunedì, 15 Aprile 2013 18:48

La Cina frena e manda in rosso l’Europa

BTP Italia partenza sprint, fermo ai blocchi lo spread

TRIESTE -  In concomitanza con la chiusura negativa di venerdì scorso a Wall Street, dominata da notizie sul fronte occupazionale fortemente deludenti e da un rapporto mensile sul lavoro nettamente inferiore alle attese, ennesima settimana all’insegna della negatività per Piazza Affari: nel periodo compreso tra il 2 ed il 5 aprile il FTSE Mib,  il più significativo paniere di Borsa Italiana che rappresenta circa l’ottanta per cento della capitalizzazione del mercato azionario del Bel Paese, ha registrato una flessione dello 0,58%, portando al 6,29% il deprezzamento totale dell’indice da inizio anno.

TRIESTE - Il mese di aprile si apre all’insegna della settimana corta per Piazza Affari che, dopo una sorta di “week end doppio” propiziato da quattro giorni consecutivi di festività pasquali senza contrattazioni, si ripresenta oggi alla prova dei mercati.

TRIESTE - L’ottava conclusasi ieri e quella che prenderà avvio martedì prossimo si caratterizzano entrambe per la brevità, prescritta dall’usuale chiusura per il Venerdì Santo (oggi) e per il Lunedì dell’Angelo, festività pasquali osservate da tutte le principali Borse europee; sull’altra sponda dell’Atlantico pausa odierna per Wall Street, anche se gli investitori statunitensi anticiperanno di un giorno rispetto all’Europa il ritorno alle contrattazioni.

TRIESTE - Mentre la nuova ottava si apre con il via libera dell’Eurogruppo al sofferto piano di aiuti per Cipro, la settimana di Borsa conclusasi lo scorso venerdì è stata caratterizzata  da una sostanziale tenuta degli indici, duramente messi alla prova dagli alterni episodi della crisi di Nicosia: il FTSE Mib, il più significativo   indicatore che ricomprende le prime 40   società   italiane ed estere quotate ed a maggior capitalizzazione sui mercati gestiti da Borsa Italiana, ha registrato una frazionale flessione dello 0,1%, corrispondente ad un ribasso complessivo da inizio anno pari all’1,4%.

TRIESTE - Ultima seduta della settimana all’insegna dell’incostanza per gli indici di Piazza Affari e delle principali Borse europee, influenzate negativamente dai crescenti timori per un default di Cipro. Dopo la bocciatura parlamentare del “piano-capestro” di aiuti comunitari proposto dalla Troika (UE, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale) ed il fallimento della trattativa con la Russia per ottenerne il sostegno, il Governo cipriota ha tempo sino a lunedì per trovare una nuova soluzione che risulti praticabile per tutti le parti coinvolte, pena il taglio dei fondi alle banche del paese da parte della BCE (Banca Centrale Europea) che spinge per l’accettazione delle condizioni UE (ovvero la tassazione dei depositi bancari).

TRIESTE - Inizio della nuova ottava di Borsa dominato dai timori per la situazione finanziaria di Cipro, dove il Governo ha predisposto - probabilmente fino a mercoledì - la chiusura delle banche per arginare la massiccia fuga di capitali dall’isola dopo che il recente vertice UE ha imposto, in cambio di un piano di aiuti per 10 miliardi di euro finalizzati a sostenere il sistema bancario messo a dura prova negli dalla crisi greca e dalla ristrutturazione del debito di Atene, verso il quale le banche cipriote erano molto esposte, una dura tassazione dei depositi bancari (6,75% per le giacenze sotto i 100mila euro e 9,9% per gli importi superiori), mettendo così a rischio il sistema economico di un piccolo paradiso fiscale con depositi per 68 miliardi di euro ed un PIL (Prodotto Interno Lordo) di soli 17 miliardi.

TRIESTE - L’ottava che conclude oggi la settimana borsistica è stata caratterizzata da due eventi principali, l’asta dei titoli di stato italiani tenutasi mercoledì scorso ed il vertice dei  capi di Stato del Consiglio Europeo con il presidente della BCE (Banca Centrale Europea) Mario Draghi apertosi ieri a Bruxelles.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]