TRIESTE - Nonostante la fiacca seduta di venerdì scorso, risoltasi positivamente soltanto grazie alla spinta dei dati americani, la settimana compresa tra il 13 ed il 17 maggio ha registrato il quarto rialzo consecutivo (+1,85%) dell’indice FTSE Mib, il più rappresentativo tra quelli gestiti da Borsa Italiana, portandone così il progresso complessivo da inizio anno all’8,18%.

TRIESTE - Settimana di Borsa dall’impronta decisamente politica, dall’onda lunga del G7 di venerdì scorso ad Aylesbury, chiusosi con l’impegno ad alleviare la dolorosa piaga della disoccupazione per favorire la ripresa economica globale, al dibattito politico italiano sull’IMU (Imposta Municipale Unica) e sulla CIG (Cassa Integrazione Guadagni), i cui rispettivi gettito e rifinanziamento minacciano la tenuta dell’Esecutivo Letta, passando per gli Usa, che discutono sull'opportunità di interrompere entro l'estate il piano d'acquisto di obbligazioni lasciando l’economia ad autoregolarsi, e per il Giappone, autore di una riuscitissima  azione congiunta tra Governo e Banca Centrale per invertire il corso economico del Sol Levante.

TRIESTE - Il taglio dei tassi operato dalla BCE (Banca Centrale Europea) e la liquidità riversatasi sui mercati a seguito delle politiche espansionistiche adottate dalla Bank of Japan (BoJ) hanno rincuorato gli investitori che, spinti anche dal superamento dello stallo politico ad opera della fiducia ottenuta dal nuovo Esecutivo, nella settimana appena trascorsa (29 aprile - 3 maggio) hanno consentito al FTSE Mib, il più significativo  indice azionario di    Borsa italiana, di progredire del 2,16%, limando il ribasso da inizio anno al 3,99%.

TRIESTE - Ultima seduta di ottava per Piazza Affari, che oggi consuntiva tanto i progressi del mese appena trascorso, quanto gli usuali temi di politica macroeconomica. Il FTSE Mib, il più significativo   indice azionario che comprende le 40    società   italiane ed estere a maggior capitalizzazione quotate sui mercati gestiti da Borsa Italiana, si è finalmente ripreso dopo i cali subiti a febbraio e marzo, favorito dallo sblocco della situazione politica conseguente il varo del nuovo Esecutivo guidato da Enrico Letta e dalle benefica onda lunga delle pratiche ultraespansive adottate dalla Bank of Japan (BoJ), trasformatesi in una massiccia dose di liquidità pronta ad essere investita sui mercati di tutto il mondo:

TRIESTE - L’ultima seduta della precedente ottava si è chiusa sulla debolezza di Wall Street, tradita da dati economici inferiori alle attese: dal Prodotto Interno Lordo (PIL) alla fiducia dei consumatori americani (indice Michigan), tutte le rilevazioni hanno registrato un sensibile calo rispetto alle stime degli analisti, evidenziando come, nonostante il deciso intervento della Federal Reserve, la prima economia del mondo abbia imboccato un sentiero di crescita lenta.

TRIESTE - Due i principali temi macroeconomici che hanno caratterizzato quest’ottava di Borsa: il difficile momento attraversato dall’Eurozona, ancora parzialmente lambita dal reflusso dell’onda lunga della crisi cipriota, e la politica monetaria fortemente espansiva perseguita dal Giappone.

TRIESTE -  Risolto, dopo interminabili polemiche e lunghi tentennamenti il nodo dell’elezione del Presidente della Repubblica con la riconferma di Giorgio Napolitano, decisione che, secondo gli operatori, consentirà all’Italia di uscire dallo stallo e formare rapidamente un nuovo Governo, nella contrastata settimana tra il 15 ed il 19 aprile il FTSE Mib, il più significativo paniere di Borsa Italiana rappresentativo di circa l’ottanta per cento della capitalizzazione di questo mercato, ha registrato una minima flessione dello 0,12%, portando al 3,15% il deprezzamento totale dell’indice da inizio anno.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]