Oggi a Roma l’incontro nazionale organizzato da Legambiente sul nuovo quadro finanziario europeo 2014-2020, che assegna all’Italia risorse per oltre 100 miliardi di euro. Legambiente: “L’Italia adotti una chiara strategia per l'energia e il clima e affronti, con nuovi obiettivi e risorse, il rilancio delle politiche urbane, i grandi rischi del territorio italiano  e la valorizzazione delle nostre risorse naturali e culturali”

Published in Società

STRASBURGO -  Stando ad alcune anticipazioni, a poca distanza dal discorso che farà a Strasburgo, le priorità indicate dal presidente designato della Ue, Jean-Claude Juncker saranno il lavoro e la crescita Il "primo obiettivo" di Juncker è "rafforzare la competitività e stimolare gli investimenti".

Published in Mondo

Le scelte dei  tecnocrati dell’Unione Europea messe sotto accusa dal premier Matteo Renzi. La denuncia della Coldiretti

Published in Società

 

ROMA - Ieri si è svolta a Roma la manifestazione nazionale contro il semestre di presidenza Italiana Europeo. Al corteo partito  da piazza della Repubblica hanno preso parte i sindacati di base, con una forte presenza della sigla USB Unione sindacati di base, inoltre diverse associazioni, movimenti e antagonisti.

Published in Dazebao Roma
Sabato, 28 Giugno 2014 09:45

Ambizioni e limiti del semestre europeo

ROMA - 1914-2014: partiamo da qui. Oggi, infatti, ricorre esattamente un secolo dal giorno in cui il giovane irredentista serbo Gavrilo Princip sparò a Sarajevo contro l’arciduca Francesco Ferdinando d’Austria e la duchessa Sofia, uccidendoli entrambi e scatenando uno dei conflitti più atroci della storia dell’umanità.

Published in Il punto

BRUXELLES -  L'Italia ancora sotto il mirino della  Commissione europea, la quale oggi ha chiesto genericamente nuovi  sforzi aggiuntivi per ridurre il deficit/pil strutturale. In  sostanza, pur segnalando l'esistenza del rischio che gli  obiettivi non vengano raggiunti senza nuovi interventi, la  Commissione dà tempo all'Italia per dimostrare che le  politiche decise e annunciate, specie quella della 'spending  review', diano i risultati attesi. La partita, quindi, è  rinviata all'autunno. 

Published in Economia
Mercoledì, 21 Maggio 2014 15:50

La UE toglie latte dal formaggio e uva dal vino

ROMA - Dal formaggio senza latte al vino senza uva, dal cioccolato senza cacao, alla carne annacquata, ma ci sono anche il vino zuccherato, il miele contaminato dal polline biotech senza nessuna indicazione in etichetta come pure i formaggi similgrana prodotti all’estero, tra le novità permesse dall’Unione e in commercio anche in Italia che non si può opporre alle regole europee.

Published in Società

KIEV - Sull’iniziativa del presidente a interim Olexander Turchinov il Parlamento ucraino approva una soluzione in cui Kiev prosegue con la lotta per la "liberazione" della Crimea. Su 303 deputati della Rada, il testo è stato approvato con 274 voti. “In nome del popolo ucraino, la Rada dichiara che la Crimea fu, è e sarà parte dell’Ucraina. Mai e in nessuna circostanza il popolo ucraino smetterà di lottare per liberare la Crimea dagli occupanti, per quanto dura e prolungata sia questa lotta”. I deputati ucraini chiedono a "tutti i membri della comunità internazionale di non riconoscere la 'Repubblica di Crimea' e l’annessione della Crimea e di Sebastopoli alla Russia". A Ginevra, il rappresentante di Kiev presso il Consiglio dei diritti umani dell’Onu, Yurii Klymenko, in una conferenza sullo stato dei diritti umani in Ucraina, ha avvisato che ci sono "indicazioni secondo cui la Russia potrebbe preparare un intervento militare in piena regola nell’est e nel sud dell’Ucraina".

UE  firma accordo con-Ucraina. Basta dipendenza energetica da Russia

La Ue, gli  Stati membri e l'Ucraina hanno firmato le disposizioni  politiche dell'accordo di 'associazione. Lo ha reso noto  il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy.  «La firma della parte politica dell'accordo di associazione -  ha indicato Van Rompuy - simboleggia l'importanza delle  relazioni e la volontà di andare oltre». 

L'accordo,  sottolinea sempre Van Rompuy in una nota, «riconosce le aspirazioni  del popolo ucraino a vivere in una nazione governata da  valori, dalla democrazia e dallo stato di diritto, dove tutti 

i cittadini prendono parte alla prosperità nazionale. E  riconosce il desiderio popolare per una vita decente come  nazione, per un modo europeo di vivere. Lo scorso novembre -  prosegue Van Rompuy - il rifiuto di siglare l'accordo di  associazione con l'Ue ha determinato una sollevazione  popolare, un cambiamento politico e culturale. Rendiamo  tributo a quelli che hanno dato la loro vita per la libertà  e supportiamo coloro che oggi stanno lottando per costruire  un'Ucraina aperta e inclusiva. Oggi abbiamo firmato le  disposizioni politiche dell'accordo. Ciò mostra il nostro  sostegno solido per il percorso che il popolo ucraino ha  coraggiosamente intrapreso. Quello di oggi non è che l'atto  iniziale: ci aspettiamo di firmare presto le rimanenti parti  dell'accordo», in particolare «le disposizioni economiche,  che con quelle politiche formano un singolo strumento». 

Sanzioni a Russia

Le sanzioni decise ieri dall'Ue contro Mosca, per la crisi in Crimea con l'Ucraina, «stanno già mostrando il loro impatto su clima investimenti in Russia». Lo ha affermato il presidente del consiglio europeo Herman van Rompuy, nella conferenza stampa al termine del vertice Ue a Bruxelles. Van Rompuy ha voluto sottolineare che queste sanzioni sono «un mezzo per negoziare il rispetto delle leggi internazionali». Il presidente  ha annunciato che l'UE elaborerà, entro il mese di giugno, un piano d'azione volto a ridurre la dipendenza energetica dalla russia. 

Putin firma ingresso in Crimea 

Nel frattempo il presidente russo Vladimir Putin ha firmato le leggi sull'ingresso della Crimea e di Sebastopoli in Russia e la formazione di due nuove regioni russe. La cerimonia di firma, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Interfax, ha avuto luogo al Cremlino. I tentativi d'isolare la Russia sono una via senza uscita. L'ha dichiarato oggi il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, all'indomani della scelta degli Usa di imporre nuove sanzioni su Mosca in seguito all'annessione della Crimea. 

«Seguire il cammino di coloro che sono apertamente russofobi e isolare la Russia è una via senza uscita», ha detto Lavrov di fronte alla camera alta del parlamento russo.  «Se i nostri partner americani - ha detto ancora Lavrov - sono pronti a prendere decisioni in connessione a una situazione che si evolve a molte migliaia di miglia da Washington solo per soddisfare le loro ambizioni geopolitiche, è ovvio per tutti che gli americani non sono guidati dal senso comune e da un senso di realtà, ma dalla volontà di puntire qualcuno. E, questo, io penso che sia sbagliato».

Published in Mondo

ROMA - Le vite e i diritti di migranti, richiedenti asilo e rifugiati sono minacciate dalle politiche restrittive di controllo delle frontiere degli stati membri dell’Unione europea (Ue). E’ quanto ha dichiarato oggi Amnesty International durante una manifestazione organizzata a Brussels di fronte agli uffici del Consiglio europeo.

Published in Diritti Umani

 

ROMA  - Come si prevedeva, al referendum per la secessione della Crimea dall'Ucraina hanno nettamente vinto i sì con oltre l'80%. È quanto ha riferito lo stesso 'premier' filo-russo Serghei Aksyonov:  "su 1,25 milioni di votati, oltre un milione ha votato a favore dell'annessione alla Federazione russa con un'affluenza dell'81,5%". I dati dell'exit poll  diffusi in precedenza dall'agenzia russa Riva Novosti, davano invece al 93% i sì.

Published in Mondo

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]