Sabato, 18 Febbraio 2012 11:28

Navi da guerra iraniane in Mediterraneo

IL CAIRO -  Due navi da guerra iraniane sono entrate nel Mediterraneo attraverso il Canale di Suez, nell'intento di mostrare la "potenza" della Repubblica islamica contro Israele e a sostegno della Siria.

Published in Mondo

ROMA - Dopo Afghanistan, Iraq, Pakistan, Yemen e Libia è l’ora dell’escalation militare USA in Africa centrale. Assassinato Osama bin laden, sconfitto Gheddafi, il nemico number one dell’amministrazione Obama è divenuto Joseph Kony, il capo supremo del Lord’s Resistance Army (Esercito del Signore), l’organizzazione di ribelli ugandesi che dalla seconda metà degli anni ’80 ad oggi si è macchiata di gravi crimini contro l’umanità, massacri, stupri e rapimenti di bambini e adolescenti.

Published in Mondo

ROMA - È un Amleto ormai vecchio e stanco quello che si presenta davanti al pubblico, in questa nuova messa in scena, nata da un’idea di Fabrizio Gifuni: L’ingegner Gadda va alla guerra (o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro).

Published in Cinema & Teatro

Nuovi processi per centinaia di ex guardie

Published in Diritti Umani

TRIPOLI - I ribelli libici sono pronti ad entrare a Bani Walid, a circa 180 chilometri a sud-est di Tripoli, una delle ultime roccaforti in mano ai lealisti del colonnello Gheddafi. Abu Sanif Ghaniya, uno dei ribelli che assediano la città, parlando ad Al Jazeera ha detto di aver raggiunto un accordo per la resa con i leader tribali della città. Bani Walid, ha aggiunto, farà presto parte, senza ulteriori scontri, della aree controllate dai ribelli.

Published in Mondo

TRIPOLI - Gheddafi non vuole proprio arrendersi alla bruciante sconfitta che gli insorti gli stanno infliggendo. Il rais è così convinto della sua onnipotenza che nella notte è tornato a farsi vivo con un nuovo delirante messaggio via radio: "Vittoria o morte contro l'aggressore" ha tuonato il Colonnello, il quale dice  di aver fatto una passeggiata in incognito per Tripoli e di aver invitato i libici a  ripulire  la città dai "ratti", ovvero dagli insorti. Ma non è tutto. Il rais ha aggiunto che la ritirata dalla sua residenza bunker sarebbe stata solo una mossa tattica.

Published in Mondo

TRIPOLI - «Gli insorti libici hanno dato il via all'operazione "Alba della sposa del mare" (Fajr Arus al Bahr) per "liberare" Tripoli». E' quanto ha afferma la tv Al Arabiya citando "fonti della rivoluzione" libica. 'Sposa del mare' Mediterraneo è uno degli appellativi con cui viene chiamata la capitale libica.

Published in Mondo

FIRENZE - Ieri sono morti 5 lavoratori, di cui 4 operai: uno alla Coop di Scandicci (FI) schiacciato da un muletto, uno a Chivasso travolto da una betoniera, uno ad Asti le cui cause di morte sono ancora da chiarire, e un operaio di 21 anni a Bolzano. Inoltre è morto un agricoltore di 45 nel potentino, schiacciato da un trattore.

Published in Società

BELGRADO - Le autorità serbe hanno arrestato Goran Hadzic, mentre si trovava  nella regione di Fruska Gora, una zona turistica collinare a circa 60 km a nord di Belgrado, nella provincia della Voivodina.

Published in Mondo

ROMA - Caos, indecisione, notizie approssimative, incertezza su ogni cosa. Questo è ciò che oggi ci giunge dal fronte libico. Gheddafi si è dato alla fuga, e nessuno avanza altra ipotesi. Soltanto Frattini si spinge oltre e azzarda  che il rais non sia affatto fuggito dalla Libia, ma solo dalla capitale.

Published in Mondo

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]