Nel 2017 la pressione fiscale ufficiale è attesa, secondo i calcoli dell’Ufficio studi della CGIA, al 42,5 per cento (*). Il peso delle tasse sui contribuenti italiani fedeli al fisco, invece, sarà superiore di oltre 6 punti: la pressione fiscale reale, infatti, è prevista al 48,8 per cento (**).  

Published in Economia

E’ un nuovo caso di “mala-burocrazia” fiscale 

Published in Lavoro

Dal 1 luglio entra in vigore la misura che renderà più semplice il pignoramento dei conti correnti dei debitori 

Published in Economia

“Oggi è l’ultimo giorno dell’anno che lavoriamo per il fisco; da domani, infatti, scatta il tanto sospirato giorno di liberazione fiscale”. A dare la buona notizia ai contribuenti italiani è il coordinatore dell’Ufficio  studi della CGIA, Paolo Zabeo, che, assieme ai colleghi ricercatori, ha calcolato anche per l’anno in corso la data in cui iniziamo a lavorare per noi stessi: il 3 giugno, per l’appunto (vedi Tab. 1). “Incluse le festività  – prosegue Zabeo – nel 2017 sono stati necessari 153 giorni per scrollarci di dosso la morsa del fisco; ben 38 giorni in più rispetto al dato registrato nel 1980”.  

Published in Economia

ROMA - L'Italia e' al quinto posto nella classifica Ocse relativa al peso delle tasse sui salari. Il cosiddetto cuneo fiscale in Italia per un single senza figli e' complessivamente al 47,8%. L'Italia e' invece al terzo posto per il cuneo fiscale nel caso di una famiglia monoreddito con due figli (38,6%). Lo rileva l'Ocse nel rapporto 'Taxing Wages' per il 2017.

Published in Lavoro

ROMA - Sono Roma, Torino, Napoli, Genova, Bologna, Ancona e Campobasso le citta' 'piu' tassate' d'Italia.

Published in Economia
Giovedì, 09 Febbraio 2017 14:35

Lotta all’evasione. I numeri record del fisco

ROMA - La lotta all'evasione ha portato nelle casse dello Stato 19 mld di euro, una cifra record che segna un incremento del 28% sul 2015.

Published in Economia
Sabato, 21 Gennaio 2017 12:14

Sono in aumento le scadenze fiscali

Nonostante le promesse, la burocrazia fiscale è destinata ad aumentare. Nel 2017, infatti, il numero degli adempimenti a carico delle micro e piccole imprese crescerà mediamente di 4 unità. Pertanto, una impresa artigiana (senza dipendenti) lungo i 12 mesi dell’anno dovrà pagare o inviare la propria documentazione 30 volte per onorare altrettante scadenze fiscali, un negozio commerciale (con 5 dipendenti) 78 e una piccola impresa industriale (con 50 dipendenti) ben 89 volte (vedi Tab. 1). 

Published in Economia

BRUXELLES  - Il sistema italiano di calcolo  dell'Iva col metodo del pro-rata per le imprese che hanno attivita' tanto soggette a imposizione quanto esenti e' legittimo  e conforme all'obiettivo della direttiva Ue di autorizzare criteri semplificati di calcolo dell'Iva e della detrazione.

Published in Economia
Sabato, 12 Novembre 2016 09:10

In Italia le tasse più alte d’Europa

Cosa accadrebbe se l’Italia avesse la pressione fiscale allineata con il dato medio presente in Ue ? Ogni italiano pagherebbe 946 euro di tasse in meno all’anno.

Published in Economia
Pagina 1 di 9

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Opinioni

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Leggere i dati sull’economia. Perché un aumento della disoccupazione può essere …

I dati Istat sull’occupazione pubblicati oggi vanno letti e compresi con particolare attenzione. Nonostante un piccolo aumento dei disoccupati sono infatti dati leggermente positivi, è solo necessario approfondirne i contenuti. 

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077