ROMA - Non sono affatto confortanti i dati presentati in un rapporto dell'Ocse secondo cui si passerà da 1 a 3,6 milioni di morti all'anno in tutto il mondo a causa dell'inquinamento atmosferico.

Published in Società

FIRENZE  - L'Istituto di biometeorologia del Cnr di Firenze ha misurato per la prima volta le emissioni urbane di questo gas serra, che in Italia rappresenta il principale combustibile da riscaldamento.

Published in Società

Fuori legge per pm10 il 67% dei capoluoghi di provincia monitorati. “Necessarie serie politiche di mobilità sostenibile. Seguire l’esempio dell’Area C milanese”. Al via il week-end di mobilitazione per il diritto alla salute

Published in Società

FIRENZE - Intanto il Coordinamento dei Comuni dell’agglomerato fiorentino per la Qualità dell’aria chiede chiarezza alla Regione Toscana sul finanziamento dei Piani di Azione Comunale. Si è riunito oggi, mercoledì 18 gennaio 2012, il Coordinamento dei Comuni dell’agglomerato fiorentino per la Qualità dell’aria, presieduto dalla Provincia e comprendente i Comuni di Firenze, Scandicci, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Calenzano, Bagno a Ripoli, Signa e Lastra a Signa.

Published in Società

Secondo giorno di targhe alterne a Roma. Dopo lo stop alle dispari di ieri, oggi le strade sono off-limits per i veicoli con targa pari, fermi dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21. Dopo il provvedimento del dicembre scorso, una 'prima voltà per il Campidoglio guidato da Gianni Alemanno, sono quindi le ultime ore del secondo appuntamento con questa misura eccezionale. La prima del 2012. Ma con ogni probabilità non certo l'ultima. Una decisione arrivata dopo una settimana 'caldà, in cui la Capitale ha visto anche ripetutamente e con continuità lo stop dei veicoli più inquinanti.

Published in Dazebao Roma

L'Adoc "critica la decisione del Comune di Roma di adottare nuovamente la misura delle targhe alterne per oggi e domani, una misura che l'associazione considera dannosa per i cittadini, non risolutiva per la salubrita'  ambientale e che non e' stata comunicata in modo adeguato e per tempo".
"I cittadini romani sono considerati come schiavi dal sindaco Gianni Alemanno, la comunicazione sulle targhe alterne e' stata tardiva e insufficiente- dichiara il presidente Carlo Pileri- I cittadini non hanno avuto nemmeno il tempo di organizzarsi. E' una vergogna, dato che le targhe alterne sono una misura medievale, iniqua e dannosa per i cittadini, oltre che assolutamente inutile ai fini della tutela dell'ambiente. Serve infatti solo a rimpinguare le casse comunali con un gettito extra derivante dalle multe, da 155 euro, inflitte ai trasgressori. E pensare che il sindaco aveva impostato la sua campagna preelettorale sull'eliminazione di questa misura... E' inaccettabile che i cittadini debbano subire questa tassazione indiretta, senza alcun miglioramento per il pur sentito problema dell'inquinamento, che non crediamo possa risolversi con questa misura".
"Bloccare l'uso del veicolo, poi, rappresenta un esborso per il consumatore- continua Pileri- Non comprendiamo, inoltre, la decisione di fermare la circolazione anche delle vetture Euro 4. Durante le giornate a targhe alterne precedentemente fissate le Euro 4 potevano liberamente circolare, in quanto piu' ecologiche delle auto allora in commercio, e che oggi inspiegabilmente vengono fermate perche' non considerate rispettose dell'ambiente. Perche' questa disparita' di trattamento, considerato anche che la commercializzazione obbligatoria delle Euro 5 e' iniziata solo nel gennaio 2011? In questo modo chi ha acquistato un'auto Euro 4 lo scorso anno, certo di poterla utilizzare anche in queste occasioni, subisce gravi danni sia diretti, connessi al mancato utilizzo della propria automobile, sia indiretti dato che il proprio mezzo subisce una forte svalutazione. Ad ogni modo, chiediamo al Comune di rendere gratuiti i parcheggi blu per tutta la giornata, perche' chi non puo' circolare non puo' essere costretto anche a pagare la sosta forzata. Inoltre, chiediamo che tutte le assicurazioni in scadenza nei giorni delle targhe alterne vengano prorogate, dato il mancato utilizzo dell'auto".
Infine, dice ancora il comunicato dell'Adoc, "invitiamo il Comune a far circolare liberamente anche tutte le vetture con regolare bollino blu, un attestato di rispetto dei limiti delle emissioni inquinanti e quindi in regola con le normative ambientali vigenti in materia. Altrimenti a cosa serve pagare 15 euro l'anno per dimostrare che il proprio mezzo rispetta l'ambiente e poi non poterlo utilizzare?".

Published in Dazebao Roma
Venerdì, 13 Gennaio 2012 16:03

CO2: Contrastare anche metano e particolato

ROMA - Uno studio pubblicato da Science avrebbe riconfermato quello che si vocifera da tempo: anche metano e particolato, oltre all'anidride carbonica (CO2), devono essere bersagli delle politiche di contrasto al riscaldamento globale per ottenere, in tempi brevi, risultati visibili anche in termini di vite umane.

Published in Società

PECHINO - La nascente potenza  cinese inizia a pagare lo scotto di un'economia spinta all'estremo con serie ripercussioni  sull'ambiente. Oggi oltre 100 voli hanno subito ritardi o cancellazioni all'aeroporto di Pechino a causa della spessa coltre di smog che si è sviluppata nella capitale cinese.

Published in Mondo

Decreto del Ministero dell’Ambiente finito nel cassetto. Legambiente: “Provvedimento mai nato e già carente. Nessun vero intervento per incentivare la mobilità sostenibile”

Published in Società

Monza e Frosinone con 35 superamenti, altre 4 città vicine allo sforamento. Legambiente: “Dove è finito il decreto del Ministero dell’Ambiente? Lo smog è un problema da affrontare a livello nazionale”

Published in Società
Pagina 1 di 2

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]