ROMA - La cattura della petroliera italiana ‘Savina Caylin’ e il sequestro del suo equipaggio di 22 marittimi, 17 indiani e 5 italiani, si potrebbe tramutare in tragedia. Sono stati trasferiti a terra tre dei marittimi italiani ostaggi in Somalia. La notizia ancora una volta rivelata in 'esclusiva' e anteprima mondiale dall’edizione on line del mensile Liberoreporter.

Published in Mondo

ROMA - A casa i due marittimi spagnoli del ‘Vega FV 5’. I due erano tenuti in prigionia con i marittimi della Savina Caylin. In queste ore si sta mettendo la parola fine, per due dei marittimi del ‘Vega FV 5’, alla prigionia in Somalia. Oggi, dopo 142 giorni, due marittimi spagnoli della Galizia, Juan Alfonso Rey Echeverry e Jose Alfonso Garcia Barreiro hanno potuto riabbracciare i loro cari.

Published in Mondo

ROMA - Ieri 8 maggio sono tre mesi che la petroliera italiana ‘Savina Caylin’ è caduta nelle mani dei pirati somali. Con la nave sono trattenuti in ostaggio in Somalia 22 marittimi membri dell’equipaggio. Di questi 17 sono indiani e 5 italiani. Il comandante, Giuseppe Lubrano Lavadera campano di Procida, il terzo ufficiale di coperta, Crescenzo Guardascione campano di Procida, l’allievo di coperta, Gianmaria Cesaro campano di Piano di Sorrento, il direttore di macchine, Antonio Verrecchia laziale di Gaeta, il primo ufficiale di coperta  Eugenio Bon, triestino.

Published in Mondo

ROMA - Sono stati riconosciuti colpevoli e condannati al carcere i due somali coinvolti nel sequestro del peschereccio d’altura spagnolo ‘Alakrana’. Si tratta della nave da pesca catturata il 2 ottobre del 2009 dai pirati somali nell'Oceano Indiano insieme ai suoi 36 membri dell’equipaggio, di cui 16 spagnoli.

Published in Mondo

MOGADISCIO - Della petroliera italiana ‘Savina Caylin’, catturata dai pirati somali l’8 febbraio scorso nell’Oceano Indiano, non si sa più nulla! A bordo cinque dei membri dell'equipaggio sono italiani: 3 campani, 1 laziale e 1 trentino. Nessun contatto è stato ancora stabilito con la motonave 'Rosalia D'Amato' catturata dai pirati somali nella notte tra il 20 e il 21 aprile scorso mentre navigava nel mare Arabico.

Published in Mondo

Ecco perché appare sempre più evidente e importante dare visibilità e risalto a queste situazioni in modo che vengano cercate nuove soluzioni e nuovi modi non solo per evitare che questi fenomeni si verifichino, ma per intervenire in maniera efficace

Published in Mondo

ROMA - Un’altra nave italiana è caduta nelle mani dei pirati, la terza in due mesi. Si tratta della motonave italiana ‘Rosalia D'Amato’ con 22 uomini di equipaggio di cui 6 sono italiani tra cui il comandante e 16 filippini.

Published in Mondo

MOGADISCIO - Una delle più importanti emergenze del momento è quella della popolazione civile in fuga dal dramma della guerra civile in corso in Somalia.

Published in Mondo

ROMA - Lo scorso lunedì il Consiglio di sicurezza dell’ONU ha deciso di considerare con urgenza l'istituzione di speciali tribunali in Somalia per perseguire gli atti di pirateria. Il Consiglio ha adottato all'unanimità una risoluzione per istituire i tribunali specializzati in Somalia per processare i sospettati di pirateria, sia in Somalia che nella regione".

Published in Mondo

ROMA - L'ultimo assalto-sequestro messo in atto dai pirati somali che ha interessato l’Italia è avvenuto lo scorso 8 febbraio.

Published in Mondo

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]