Il debito complessivo potrebbe oscillare tra i  120-130 miliardi di euro

Published in Economia

La CGIA stima che tra il 2008 ed il 2012 i fallimenti causati dai ritardi dei pagamenti siano aumentati più del doppio (+114%). Nel 2008 erano 1.800, a fine 2012 hanno toccato quota 3.860: 60.000 i posti di lavoro persi

Published in Economia

Bortolussi: " Le tasse, la burocrazia, il costo del lavoro, il deficit logistico-infrastrutturale, l'inefficienza della Pubblica amministrazione, la mancanza di credito e i costi dell'energia rappresentano degli ostacoli spesso insuperabili che hanno indotto molti imprenditori a trasferirsi in Paesi dove il clima nei confronti dell'azienda è più favorevole"

Published in Economia

VENEZIA -  Nei prossimi mesi di giugno e luglio i lavoratori autonomi e i piccoli imprenditori saranno costretti ad affrontare un vero e proprio “stress test” fiscale/contributivo. Le scadenze saranno numerosissime e riguarderanno  i versamenti Inps, la tassa annuale di iscrizione alla Camera di Commercio, il pagamento della prima rata dell’Imu e della Tares, oltre all’autoliquidazione Irpef – che prevede il saldo 2012 e l’acconto 2013 – peseranno sulle tasche di questi contribuenti fino a 25.700 euro circa.

Published in Lavoro

VENEZIA - Secondo una stima della CGIA di Mestre, è verosimile ritenere che nel 2012 un fallimento su tre sia stato causato dai ritardi nei pagamenti. Delle 12.463 imprese italiane che hanno chiuso per fallimento, per poco più di 3.800  (pari al 31% del totale) la causa principale è da imputare all’impossibilità di incassare – sia da committenti pubblici, sia da committenti privati -  le proprie spettanze in tempi ragionevoli.

Published in Economia
Sabato, 16 Febbraio 2013 14:42

La corruzione nei meandri delle imprese

ROMA - L’ondata di scandali e arresti che ha scandito le ultime due settimane, per la prima volta da molti anni non pone al centro dell’indignazione popolare la classe politica ma quella imprenditoriale.

Published in Il punto

ROMA - Sarà un anno davvero nero sia per il commercio che per il turismo, visto che chiuderanno i battenti ben 281 imprese al giorno. Il bilancio peggiorerà rispetto al 2012 quando le chiusure sono state 253 al giorno. A fornire questi allarmanti dati è la Confesercenti durante la presentazione de«l'Impresa presenta il conto».

Published in Economia

VENEZIA - Nell’ultimo anno i prestiti erogati dalle banche alle imprese sono diminuiti del 4,1% (pari a 41,8 miliardi di euro), ma per le istituzioni finanziarie (ovvero per le Società di intermediazione mobiliare, le Società fiduciarie di gestione, le Società di finanziamento e le Sicav) e le Amministrazioni pubbliche, i prestiti erogati dagli istituti di credito sono cresciuti rispettivamente del 20,5% (pari a 40,2 miliardi di euro) e del 4,7% (+ 12,2 miliardi di €).

Published in Economia

Negli ultimi 10 anni il numero delle scadenze fiscali è cresciuto di oltre un terzo: nel 2012 gli adempimenti hanno raggiunto quota 134. I mesi più “convulsi” sono gennaio e febbraio. Bortolussi: “ Il processo di  semplificazione sta segnando il passo. Bisogna disboscare questa giungla”

Published in Lavoro

ROMA - Nei primi 9 mesi di quest'anno sono poco più di 279.000 le imprese che hanno chiuso i battenti. Praticamente 1.033 al giorno.

Published in Economia

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]