ROMA - Oltre ottanta concerti dislocati in quaranta città italiane attraverseranno l’intera penisola italiana dal 20 marzo al 30 giugno 2014. Per il settimo anno consecutivo, torna il festival Suona francese, presentando una programmazione consacrata alla scoperta della migliore musica francese.

Published in Musica

ROMA. Nel giorno del solstizio d’estate (21 giugno) il più lungo dell’anno poiché  il sole raggiunge la massima distanza dall’Equatore, si inaugura la quinta edizione di “Suona francese” che promuove in Italia la festa della Musica. Palcoscenico d’eccezione la romana Piazza Farnese su cui si affaccia lo storico palazzo sede della rappresentanza diplomatica d’oltralpe, che organizza la manifestazione in collaborazione con il Comune di Roma e nell’ambito della Festa europea della musica.

Published in Musica

ROMA - Perché tra tutti i possibili advisor finanziari, nazionali ed internazionali, la Parmalat ha incaricato proprio la banca d’investimento americana Goldman Sachs di valutare la fairness option, cioè il parere di congruità sul prezzo dell’Opa lanciato dalla francese Lactalis? Non riusciamo trovare una risposta razionale.

Published in Focus Economia

ROMA -Nicolas Sarkozy appoggia la candidatura di Mario Draghi alla presidenza della Bce in cambio della non ostilità italiana verso l'Opa su Parmalat. Questo è il risultato sostanziale, e forse più importante, del vertice italo-francese di oggi. Ovviamente nessuno, a Palazzo Chigi, ha messo in relazione le due vicende ma, in realtà, sono strettamente intrecciate. «Appoggiamo la candidatura di un italiano alla presidenza della Bce. Non lo facciamo perchè è italiano ma perchè è una persona di grande qualità. In più è italiano» scandisce Sarkò.

Published in Imprese

Ritorna il film di denuncia, dietro lo sfavillio del marketing si scorge la miseria dell’abuso finanziario, dietro il mito della provincia imprenditrice e gaudente l’orrore del ragiunat egoista e cinico, con Girone-Tanzi e Servillo-Tonna in stato di grazia

Published in Cinema & Teatro

MILANO - Sanzioni complessive per 3,6 mln di euro e confische per circa 120 milioni di euro. Sono le richieste di pena avanzate oggi dal pm di Milano, Eugenio Fusco nell'ambito del processo che vede coinvolti 4 istituti di credito nel crac della Parmalat. Si tratta di Morgan Stanley, Citygroup, Bank Of America e Deutsche Bank.

Published in Imprese

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Notre Dame de Paris: le reliquie salvate

Una scintilla, forse solo una stupida scintilla, si accende all’interno dei uno dei più conosciuti templi del cristianesimo, Notre Dame de Paris. Una scintilla che presto diventa una fiamma che...

Nicoletta De Matthaeis - avatar Nicoletta De Matthaeis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]