Menu
Dj Fabo: muoio lontano, ignorato dallo Stato

Dj Fabo: muoio lontano, ignorato dallo Stato

ROMA - Dj Fabo e' morto, come aveva deciso per...

Il jazz: storia e passione in musica

Il jazz: storia e passione in musica

Nacque nei bordelli e nei locali malfamati di New Orleans...

*Ue: omicidio Netsov "un atto vergognoso di violenza"

*Ue: omicidio Netsov "un atto vergognoso di violenza"

MOSCA - L'Unione europea ribadisce "l'importanza di portare alla giustizia,...

Gli Oscar dell’era Trump all’insegna delle gaffes

Gli Oscar dell’era Trump all’insegna delle gaffes

Miglior film “Moonlight” di Barry Jenkins, a Emma Stone e...

Teatro Sistina. "Il Mistero dell’assassino misterioso". Da non perdere

Teatro Sistina. "Il Mistero dell’assassino misterioso". Da non perdere

ROMA - Al Teatro Sistina ha debuttato un lavoro assai...

Teatro Manzoni. “Un amore”. Recensione

Teatro Manzoni. “Un amore”. Recensione

ROMA – Il libero adattamento di Carlo Alighiero di “Un...

Trump esclude stampa nemica da briefing. Media in rivolta

Trump esclude stampa nemica da briefing. Media in rivolta

WASHINGTON - Sale il tono dello scontro tra i media...

Paramentri di Maastricht: meno di 1 Paese du 2 li rispetta

Paramentri di Maastricht: meno di 1 Paese du 2 li rispetta

Secondo l’elaborazione effettuata dall’Ufficio studi della CGIA, tra i 28...

Journées du Livre Européen . A Parigi arriva “Sette storie per fare la cacca”

Journées du Livre Européen . A Parigi arriva “Sette storie per fare la cacca”

PARIS –Dans le cadre des Journées du Livre Européen et Méditerranéen. 

Teatro Marconi. “Per sempre malgrado tutto”. Recensione

Teatro Marconi. “Per sempre malgrado tutto”. Recensione

Un atto unico di settanta minuti che volano via veloci.Ognuno...

Prev Next

Banche. Codacons, esposto a Corte dei Conti, aprire un’indagine

Banche. Codacons, esposto a Corte dei Conti, aprire un’indagine

ROMA -  Il Codacons presenterà domani un esposto alle Corti dei Conti delle regioni sedi delle quattro banche salvate dal Governo, e ai Comandi della Guardia di finanza territorialmente competenti, chiedendo di aprire una indagine "sul crac che ha trascinato con sé 130mila piccoli investitori".

La magistratura contabile e le Fiamme Gialle dovranno individuare "i responsabili di tale grave situazione, ossia i soggetti che hanno materialmente suggerito e venduto i titoli ai risparmiatori, e coloro che hanno sperperato i soldi degli investitori portando gli istituti di credito al dissesto. Tali soggetti - spiega il Codacons - dovranno rispondere dei danni prodotti ai cittadini e allo Stato - costretto a creare un fondo da 100 milioni che tuttavia non basterà a sanare la situazione - attraverso i loro beni personali, che dovranno essere utilizzati per i rimborsi ai risparmiatori". 

Per la parte restante dei risarcimenti, "saranno inevitabili migliaia di cause contro gli istituti di credito, non essendo l'arbitrato una strada praticabile", secondo il Codacons. Con l'arbitrato il governo "introduce un principio incostituzionale e pericolosissimo: si decide cioè di punire un reato in modo diverso a seconda di chi è la vittima. Il 'furto' commesso viene punito in modo più duro se il rapinato è povero, e non viene punito affatto se la vittima è benestante - afferma il presidente Carlo Rienzi - Ma tutto ciò è palesemente illegale perché il reato è uguale per tutte le vittime, e le conseguenze dello stesso non possono essere proporzionate al reddito di chi lo ha subito".  

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208