Menu
Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Nessun ferito, l'uomo è stato fermato senza opporre resitenza. In...

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson è venuto al mondo il 22 aprile 1937...

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Negli ultimi 3 anni il cuneo fiscale è diminuito in...

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

ROMA - Paola Minaccioni è senza dubbio un’attrice talentuosa ed...

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

ATENE - I creditori internazionali della Grecia dovrebbero "mettere fine...

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

MOSUL  - Le forze irachene hanno liberato una bambina yazida...

Francia, attentato alla vigilia del voto. Allarme terrorismo

Francia, attentato alla vigilia del voto. Allarme terrorismo

PARIGI - La Francia e Parigi ripiombano in un incubo...

Università Tor Vergata di Roma. Elena Bonelli in un seminario sulla storia della canzone romana

Università Tor Vergata di Roma. Elena Bonelli in un seminario sulla storia della canzone romana

Elena Bonelli, paladina della cultura romana prosegue la sua attività di...

Venezuela, salgono a 3 le vittime di proteste: ucciso anche militare

Venezuela, salgono a 3 le vittime di proteste: ucciso anche militare

CARACAS - Sale a tre morti il bilancio delle vittime...

La vicenda del Grande nella Turchia del “sultano”

La vicenda del Grande nella Turchia del “sultano”

Il giornalista, blogger e documentarista Gabriele Del Grande, è ancora...

Prev Next

Inps, in calo colf e badanti stranieri, più italiani

Inps, in calo colf e badanti stranieri, più italiani

ROMA - Sempre più donne, per lo più tra i 40 e i 55 anni, con una retribuzione annua che spesso si ferma a poche migliaia di euro.

Sono i lavoratori domestici in Italia che, complice anche la crisi, negli ultimi anni - nonostante il calo complessivo registrato nella categoria - stanno invece aumentando tra gli italiani. A fotografarli è l'ultimo rapporto dell'Inps relativo ai dati 2015. L'anno scorso gli italiani impiegati nelle faccende domestiche o di cura di anziani e malati hanno sfiorato quota 214mila. Un numero in aumento del 4,23% sul 2014, che conferma la tendenza avviata nel 2013 (+8,9% l'incremento su quell'anno, quando erano poco più di 196mila).

Al contrario i domestici di nazionalità straniera sono invece diminuiti nel 2015 del 4,16% (a quota 672.194) rispetto all'anno prima (-11,5% sul 2013). Nel 2015, spiega l'Istituto di previdenza, i lavoratori domestici contribuenti all'Inps sono stati 886.125, con un calo del 2,3% (-20.518 in valore assoluto) rispetto al 2014; una più ampia diminuzione si è registrata nel 2014 rispetto ai dati 2013 (-5,2%) e nel 2013 rispetto al 2012 (ancora -5,2%), anno in cui si è registrato, invece, un forte aumento del numero di lavoratori per effetto della sanatoria riguardante i lavoratori extracomunitari irregolari. In generale si conferma una netta prevalenza delle donne, che restano la stragrande maggioranza e nel 2015 hanno peraltro raggiunto il valore massimo degli ultimi sei anni, pari all'87,8% (777.797).

Invece, guardando alle presenze regione per regione, quella che registra il maggior numero di lavoratori domestici è la Lombardia, con 160.587 lavoratori pari al 18,1%, seguita dal Lazio (15,0%), dall'Emilia Romagna (9,0%) e dalla Toscana (8,5%). In queste quattro regioni si concentra più della metà dei lavoratori domestici in Italia. I lavoratori domestici stranieri restano, comunque, in termini assoluti in grande prevalenza (risultano essere il 75,9% del totale) e per lo più sono provenienti dall'Europa dell'Est. Guardando, infine, alla tipologia del lavoro, nel 2015, rispetto al 2014, il numero di badanti registra un lieve aumento (+2,2%), ma con un sostanziale incremento dei badanti di nazionalità italiana (+13%). Il numero di colf, invece, evidenzia un calo del 5,4%; in questo caso i lavoratori italiani fanno registrare una variazione in controtendenza (+0,3%).

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208