Decisamente contraria all’eventuale aumento delle accise sui carburanti, notizia data quest’oggi per certa da alcuni quotidiani nazionali, la CGIA ricorda che dal 2011 ad oggi ci sono stati 7 rincari che hanno fatto impennare del 29 per cento le accise sulla benzina e addirittura del 46 per cento per quelle applicate sul gasolio da autotrazione. Attualmente, a causa del peso delle accise, ogni qual volta ci rechiamo presso un’ area di servizio a fare il pieno alla nostra autovettura versiamo al fisco  0,728 euro ogni litro di benzina e 0,617 euro ogni litro di gasolio.

Published in Economia

ROMA -  "E' stato un incontro molto proficuo”. Così lo ha definito  l'ad dell'Alitalia, Cramer Ball, uscendo dal Mise al termine dell'incontro tra Governo e azienda sul nuovo piano industriale.

Published in Lavoro

ROMA - "A febbraio i rincari dei listini della frutta hanno raggiunto quota +9,4% rispetto allo scorso anno, mentre gli ortaggi sono volati addirittura al +37,3%.

Published in Economia
Sabato, 11 Marzo 2017 10:29

No a più Iva, meno cuneo fiscale

“No all’aumento dell’Iva per finanziare la riduzione del cuneo fiscale. Questa operazione, infatti, non sarebbe a somma zero. Se a seguito di un’eventuale riduzione del costo del lavoro i vantaggi economici ricadrebbero su imprese e/o lavoratori dipendenti, il rincaro dell’Iva, invece, lo pagherebbero tutti. In particolar modo i più deboli, come i disoccupati, gli inattivi e i pensionati che, invece, dal taglio delle tasse sul lavoro non beneficerebbero, almeno direttamente, di alcun vantaggio”.

Published in Economia

Ripartire dal lavoro e dagli investimenti per lo sviluppo. Marginali gli effetti del taglio del cuneo fiscale

Published in Economia

Nel 2016  una famiglia di 3 persone ha speso 2.484 Euro per i servizi essenziali. Determinante il peso delle addizionali regionali e comunali

Published in Economia
Martedì, 28 Febbraio 2017 15:38

L’Italia e le Nuove Vie della Seta

La Via della Seta è nel dna dell’Italia. Non è un caso che furono italiani, in particolare Marco Polo e il padre gesuita Matteo Ricci, a far conoscere la Cina in un’Europa che coniugava il localismo con le ambizioni colonialiste. 

Published in Focus Economia

Secondo l’elaborazione effettuata dall’Ufficio studi della CGIA, tra i 28 Paesi che compongono l’Unione europea poco più di 1 su 2 (per la precisione 16)  l’anno scorso non ha rispettato le disposizioni previste dai 2 principali criteri di convergenza sanciti dagli accordi di Maastricht (1992), ribaditi a Lisbona (2007) e sanciti con il Fiscal compact (2012). Vale a dire il rapporto deficit/Pil sotto il 3 per cento e il rapporto debito/Pil non superiore al 60 per cento.

Published in Economia

ROMA - Ottima chiusura d'anno per l'export italiano: nel 2016, l'Italia batte la Germania e si piazza al primo posto per tasso di incremento delle esportazioni (+1,8% su base annua contro il +1,0% della Germania), raggiungendo un valore, nei dati destagionalizzati, di 418,5 miliardi di euro.

Published in Economia
Martedì, 14 Febbraio 2017 10:53

Pil, l’Italia non cresce, famiglie in affanno

Servono investimenti per rilanciare l’occupazione e restituire prospettive e speranze ai cittadini   

Published in Economia

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]