ROMA - "Salvate il soldato Bradley Manning". Non vi preoccupate non è il titolo del nuovo film di Spielberg, magari lo fosse,  bensì l'invito a firmare la petizione lanciata da Avaaz.org a favore di questo giovane militare di appena 23 anni, rinchiuso dallo scorso luglio nel carcere militare di massima sicurezza in Virginia in condizioni disumane.

Published in Mondo
Lunedì, 04 Aprile 2011 13:57

Svuotacerceri. Una legge inutile

Il garante dei detenuti del lazio Angiolo Marroni: "La politica degli annunci spot è fallita. Per le carceri occorre un intervento strutturale che, però non sembra tra le priorità"

Published in Società

ROMA – Da oggi le madri carcerate con figli fino a sei anni di età non saranno trattenute in carcere, salvo particolari esigenze cautelari di “eccezionale rilevanza” come il delitto di mafia o il terrorismo.

Published in Società

ROMA - E’ morto, dopo una settimana di febbri altissime, nel reparto per detenuti del Policlinico “Umberto I” di Roma, senza che nessuna delle cure mediche tentate avessero effetto.

Published in Società
Pagina 2 di 2

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Aurisicchio Ad Takis: “Un’opportunità sinergica e nuovi stimoli”. Lucio Rovati, Presidente e Direttore Scientifico di Rottapharm Biotech; “non solo i capitali per la prima fase di sperimentazione, ma soprattutto il...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]