Domenica, 30 Giugno 2013 16:38

I problemi del sud e la destra italiana

La cosa davvero indecente è che un partito dichiaratamente razzista e secessionista come la Lega Nord, che fu di Umberto Bossi e fa capo oggi a Roberto Maroni, abbia – grazie all’alleanza con il leader populista di Arcore, Silvio Berlusconi, deciso se  gli converrà, a staccare la spina al governo di Enrico Letta nel prossimo ottobre – un peso notevole nella politica italiana e attacchi il centro-sinistra per la politica economica a favore del Mezzogiorno.

Published in Il punto

BERGAMO - Imprenditori senza scrupoli ce ne sono ma questo episodio ha davvero dell'incredibile. A Lallo, un piccolo paesino in provincia di Bergamo una donna in coma dal 2010 è stata licenziata dalla ditta in cui lavorava da 16 anni,  la Nuova Termostampi di Lallio, perchè era diventata d'"intralcio alla produzione".

Published in Lavoro
Martedì, 28 Giugno 2011 11:19

Usa. Licenziata perchè indossava il velo

WASHINGTON - Licenziata perchè si è rifiutata di togliersi il velo. E' questo l'epiolgo lavorativo di una giovane islamica americana, la quale ha successivcamente fatto causa ad una catena di negozi di abbigliamento accusandoli di discriminazione. È successo na San Mateo, in California, dove Hani Khan, 20 anni, al momento di essere assunta aveva chiesto di poter indossare il suo hijab, ovvero il velo corto che lascia il viso scoperto che ormai è diventato una normalità nell'America multiculturale.

Published in Mondo

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]