ECONOMIA

ROMA - Secondo le stime presentate ieri dalla Banca d’Italia nella “Relazione Annuale 2014”, al 31 dicembre scorso il debito commerciale della nostra Pubblica amministrazione (Pa) nei confronti dei fornitori privati ammonterebbe a 70 miliardi di euro (*).  

“Depurando da questo importo i 10 miliardi circa che i creditori hanno ceduto pro soluto alle banche – segnala il segretario della CGIA Giuseppe Bortolussi – si evince che la nostra Pubblica amministrazione deve saldare ancora 60 miliardi di euro ai propri fornitori.  

Nonostante gli annunci, le promesse e i 56 miliardi di euro messi a disposizione dai Governi che si sono succeduti in questi ultimi anni per il biennio 2013-2014 – prosegue Bortolussi - lo stock di debito rimane ancora molto elevato, poiché la nostra Pa continua a pagare con forte ritardo rispetto a quanto previsto dalla Direttiva europea introdotta nel 2013, che impone di pagare entro 30-60 giorni”.  Infatti, sostengono dalla CGIA, nonostante i tempi di pagamento nell’ultimo anno siano scesi di 21 giorni, secondo Intrum Justitia nel 2015 la nostra Pa si conferma la peggiore pagatrice d’Europa, visto che salda mediamente i propri fornitori dopo 144 giorni, contro i 34 giorni medi che si registrano in Ue. Rispetto ai nostri principali partner economici, la Francia salda le proprie fatture dopo 62 giorni, i Paesi Bassi in 32 giorni, la Gran Bretagna in 24 giorni e la Germania dopo 19 giorni.

(*) Banca d’Italia, “Relazione Annuale 2014”, Roma 26 maggio 2015, pag. 107-108.

Stato di attuazione pagamento dei debiti PA (*)

Valori in milioni di euro

ENTI DEBITORI

Risorse previste (D.L. 35/2013, DL 102/2013, LS 2014 e DL 66/2014)

Risorse rese disponibili agli enti debitori

 

Pagamenti effettuati ai creditori

Pagamenti effettuati
(in % su totale risorse stanziate)

STATO

7.000

7.000

 

5.753

82,2%

REGIONI E PROVINCE AUTONOME

33.189

24.022

 

21.681

65,3%

PROVINCE E COMUNI

16.100

11.788

 

9.049

56,2%

TOTALE provvedimenti assunti nel 2013-2014

56.289

42.810

 

36.483

64,8%

Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati MEF e Camera dei deputati

(*) Aggiornamento al 30 gennaio 2015. Importi già erogati ai soggetti creditori (persone fisiche

o giuridiche titolari del credito e destinatarie del provvedimento); si tratta di pagamenti di debiti 

maturati entro il 31/12/2013.

I tempi di pagamento della Pubblica amministrazione alle imprese

(dati in giorni)

RANK (Anno 2015)

PAESI

Pubblica Amministrazione
a imprese

Differenza rispetto a media europea 

(Anno 2015, in gg)

2014

2015

Var. gg. 

2015-2014

1

ITALIA

165

144

-21

+110

2

SPAGNA

154

103

-51

+69

3

PORTOGALLO

129

94

-35

+60

4

BELGIO

68

69

+1

+35

5

FRANCIA

59

62

+3

+28

6

BULGARIA

57

52

-5

+18

7

GRECIA

155

49

-106

+15

8

CROAZIA

62

48

-14

+14

9

BOSNIA-HERZEGOVINA

41

42

+1

+8

 

UNGHERIA

54

42

-12

+8

11

SVIZZERA

40

40

+0

+6

12

SERBIA

46

36

-10

+2

13

SLOVENIA

51

35

-16

+1

14

POLONIA

38

33

-5

-1

15

AUSTRIA

40

32

-8

-2

 

OLANDA

44

32

-12

-2

 

NORVEGIA

34

32

-2

-2

 

SVEZIA

35

32

-3

-2

19

REPUBBLICA CECA

44

29

-15

-5

20

IRLANDA

44

28

-16

-6

21

DANIMARCA

35

27

-8

-7

22

ROMANIA

46

25

-21

-9

23

REGNO UNITO

40

24

-16

-10

24

SLOVACCHIA

55

23

-32

-11

25

FINLANDIA

24

22

-2

-12

26

ESTONIA

25

21

-4

-13

27

GERMANIA

35

19

-16

-15

28

LETTONIA

37

18

-19

-16

29

LITUANIA

52

15

-37

-19

       

 

 
 

MEDIA EUROPEA

58

34

-24

 

Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati Intrum Justitia

Published in Focus Economia

ROMA - Negli anni passati i governi italiani hanno sottoscritto con 17  banche internazionali e 2  banche italiane vari tipi di derivati finanziari che a dicembre 2014 avevano un valore nozionale di 163 miliardi di euro.

Published in Focus Economia
Martedì, 14 Aprile 2015 18:13

La performance di Telecom Italia in Borsa

ROMA - E’ un buon momento quello che sta vivendo Telecom Italia, sia per quanto riguarda la sua quotazione in Borsa Valori, come titolo. Telecom Italia è la principale azienda italiana di telecomunicazioni, che offre in Italia e all'estero servizi di telefonia fissa, telefonia cellulare, telefonia pubblica, telefonia IP eInternet. 

Published in Economia
Sabato, 04 Aprile 2015 11:37

Negli utlimi 15 anni raddoppiati i 730

Per chi decide di compilare on line  il proprio 730 non ci sono “problemi”:  il fisco mette a disposizione un manuale di istruzioni di “sole” 100 pagine

Published in Economia

ROMA - Fin dal suo inizio l’Unione europea ha sempre combattuto la formazione di cartelli tra banche, assicurazioni, imprese ed altri attori economici. Insieme ai monopoli e agli oligopoli, i cartelli rappresentano una vera minaccia al corretto funzionamento del mercato.  

Published in Focus Economia

ROMA - L’adesione dell’Italia, della Germania, della Francia e della Gran Bretagna al processo di creazione della Asian Infrastructure Investment Bank promossa dalla Cina è indubbiamente un fatto molto rilevante nello scacchiere geopolitico.

Published in Focus Economia

PARIGI  - I governi europei devono essere rigorosi nelle loro politiche di riduzione dei debiti in modo da rendere efficace il programma di Quantitative easing (Qe) della Bce.

Published in Economia

ROMA - C’è troppa “psicologia” e poca economia reale nel quantitative easing, l’allargamento quantitativo di Mario Draghi. E anche in molti commenti alla politica della Bce.

Published in Focus Economia

ATENE - La Bce ha deciso di aumentare di 400 milioni di euro il tetto del programma 'Ela' per la liquidita' di emergenza che le banche greche possono attingere dalla banca centrale nazionale, portandolo a 69,8 miliardi di euro.

Published in Mondo
Giovedì, 12 Marzo 2015 11:11

Trani. Le agenzie di rating alla sbarra

ROMA - I responsabili politici e governativi e anche i media italiani stanno trattando con troppa sufficienza, se non con ostilità, il processo in corso presso il Tribunale di Trani nei confronti delle agenzie di rating, la Standard and Poors’ e la Fitch.

Published in Focus Economia

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]