Giovedì, 27 Settembre 2012 14:37

Genova: l'energia di 100 mila poeti per migliorare il mondo

Scritto da

Il movimento di poesia globale "100 Thousand Poets for Change" sbarca a Genova, con un evento di poesia, musica e libera creatività a Palazzo Ducale il 29 settembre dalle 16 alle 20

ENOVA -  Dalla poesia (e dai giovani), la nuova energia per il cambiamento. Il 29 settembre 2012 si terrà a Genova dalle 16 alle 20, presso l'antica Loggia degli Abati, a Palazzo Ducale, un evento che fa parte del movimento di poesia globale "100 Thousand Poets for Change" (100 mila poeti per il cambiamento). L'iniziativa è nata l'anno scorso da un'idea dei poeti statunitensi Michaer Rothenberg e Terri Carrion. Più di 800 città in tutto il mondo daranno vita ad happening in contemporanea, da New York a Los Angeles, da Parigi a Londra, dal Cairo a New Delhi. In Italia, oltre a Genova, gli eventi si svolgeranno a Bologna, Milano, Brescia, San Benedetto Po (Mantova), Venezia, Trieste, Roma, Salerno, Palermo, Nuoro, Capua, Grotte (Agrigento). "Stiamo lavorando duro, in tutto il mondo, perché l'energia di questa iniziativa continui a crescere," spiegano Michael Rothenberg e Roberto Malini, uno dei poeti promotori dell'evento genovese e di una rete europea di poeti per il cambiamento. "Vogliamo che '100 mila poeti per il cambiamento' non sia solo un appuntamento d'arte e cultura, ma un motore di miglioramento sociale e ambientale. I nostri poeti dicono no allo sfruttamento dissennato delle risorse naturali, ai conflitti, alla tragedia dei profughi, alla moria e all'abbandono dei bambini nei paesi poveri, all'omofobia, alle violenze e prevaricazioni sulle donne, al razzismo che colpisce i gruppi etnici più deboli, come la comunità Rom in Italia in Italia. I nostri poeti denunciano senza paura gli abusi e chiedono una società di uguali in un mondo le cui risorse bastino anche per le generazioni future". Più di 800 poeti hanno aderito all'happening genovese, non solo dall'Italia, ma anche da Stati Uniti, Canada, Brasile, Australia, Germania, Francia, Regno Unito, Olanda, Ungheria, Polonia, Serbia e altre nazioni. Roberto Malini, Marcelo Zuinisi e Daniela Malini illustreranno i fini del movimento poetico globale e introdurranno i poeti, i cantautori e i musicisti partecipanti; Daniela e Roberto Malini presenteranno inoltre in anteprima il loro nuovo libro di poesie "Bligal di pietra e luce". L'evento è patrocinato dall'UNICEF (sempre attenta alle giovani espressioni dell'arte e della cultura), dal Comune di Genova, dal Consolato dell'Ecuador di Genova ed è sostenuto dal Gruppo EveryOne e da Caffè Shakerato Intercultura. Collaborano all'organizzazione le case editrici Liberodiscrivere, Lavinia Dickinson Editore, Albeggi Editore, il Premio Letterario Camaiore, il Centro Ecuadoriano d'Arte e Cultura di Milano, Artists Initiative Khetanes (poesia Rom) e i Poeti per i Diritti Umani. Il poeta Claudio Pozzani, fondatore del Festival Internazionale di Poesia di Genova, parteciperà all'evento. "100 mila poeti per il cambiamento" ha una presenza civile sempre più forte, anche nelle nazioni in cui i diritti umani sono costantemente violati. Non a caso, gli organizzatori dell'appuntamento genovese collaborano con il gruppo di poeti che il 29 settembre a Kermanshah (Iran) ricorderà la morte del giovane Makwan, impiccato nel 2007 perché omosessuale (http://100tpcmedia.org/100TPC2012/2012/09/kermanshah-iran/). Una selezione di poesie lette durante l'incontro di Genova entrerà a far parte dell'antologia "100 mila parole per il cambiamento".

100 Thousand Poets for Change - 100 mila poeti per il cambiamento
Genova, 29 settembre 2012 - Palazzo Ducale - Loggia degli Abati
dalle 16 alle 20 - ingresso libero - per informazioni 331 3585406

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

artemagazine.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]