Mercoledì, 25 Marzo 2015 15:56

Baby gang. Rapina e minacce. In manette 16 minorenni

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

BENEVENTO - Ripetute minacce con un coltello e spranga per farsi dare 50 euro. E' questa la triste storia compiuta a San Giorgio del Sannio da due 16enni, una ragazzo e una ragazza, ai danni di un loro coetaneo, che a distanza di mesi ha preso forza e ha denunciato le continue vessazioni e minacce a cui era sottoposto.

Così i due ricattatori violenti sono finiti in manette dopo i riscontri effettuati dai carabinieri coincidenti con la versione del minorenne. Gli uomini dell'Arma hanno fermato i due baby rapinatori, che ora dovranno rispondere di rapina, porto abusivo di armi e oggetti atti a

offendere e atti persecutori. I due sono stati accompagnati presso una struttura di prima accoglienza in attesa delle decisioni del tribunale dei Minori di Napoli. 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

Festival di Cannes

Cannes 71. In giuria prevalgono le Marianne

Al pubblico che si appassiona ai film in concorso non importa molto della giuria che li sceglie, ma è significativo che quest’anno al festival del cinema di Cannes, che si...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Cultura

Opinioni

Il corpo parla e può anche tradirci

Dal fondo della piazza non era possibile vedere bene la faccia di Mussolini affacciato al balcone di piazza Venezia durante le adunate oceaniche organizzate dal regime. Ma nei cinegiornali dell’epoca...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Così il cinema italiano ha raccontato l’Italia

Più di un  secolo di storia nazionale  in dodici indimenticabili  film  d’autore  Negli ultimi cento anni, il rapporto degli italiani con la politica, salvo lodevoli eccezioni come la guerra partigiana...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077