Giovedì, 02 Marzo 2017 17:54

Dj Fabo: su sito clinica le sue parole per rendergli omaggio

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

MILANO - "E' veramente una vergogna che nessuno dei parlamentari abbia il coraggio di mettere la faccia per una legge che e' dedicata alle persone che soffrono, e non possono morire a casa propria, e che devono andare negli altri paesi per godere di una legge che potrebbe esserci anche in Italia".

Sono le parole di Fabiano Antoniani, noto come dj Fabo e morto lunedi' scorso per suicidio assistito in Svizzera, che campeggiano sulla parte alta del sito on line della clinica 'Dignitas', dove l'uomo e' deceduto. La struttura svizzera, che si trova vicino a Zurigo, dunque, ha deciso di rendere omaggio ad Antoniani riportando quelle parole sul suo sito e in una sezione intitolata 'Citazione del mese'. Le parole pubblicate erano parte di un appello che dj Fabo, che gia' si era rivolto anche al presidente della Repubblica, fece a fine febbraio a favore del ddl sul Biotestamento. 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Festival di Cannes

Cannes 71. Cate Blachett: “Quale Presidente di giuria non posso che sentirmi umi…

CANNES - L’attrice australiana Cate Blanchett presiederà la 71ma edizione del festival di Cannes che cadrà nel maggio 2018. “Torno a Cannes dopo anni come attrice e produttrice, per le...

Redazione - avatar Redazione

Cultura

Opinioni

Coaching: cosa è e a chi è utile

Liberare le potenzialità di una persona perché riesca a portare al massimo il suo rendimento; aiutarla ad apprendere piuttosto che limitarsi ad impartirle insegnamenti. ( Whitmore, 2006 ) 

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Garrincha e Audrey Hepburn: il giorno in cui morì la bellezza

Per una di quelle strane coincidenze della vita, a dieci anni l'uno dall'altra, ci hanno detto addio Garrincha, funambolo brasiliano così chiamato in quanto i suoi passi in campo somigliavano...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077