Sabato, 10 Gennaio 2015 11:40

Renzi contestato a Bologna dai collettivi e dagli operai della Granarolo

Scritto da

BOLOGNA - Corteo di protesta dei collettivi, a Bologna, per l'inaugurazione dell'anno accademico all'Università, dove con il rettore Dionigi ci sarà il premier Matteo Renzi.

Sullo striscione che apre il corteo, la scritta "Dionigi e Renzi meritate una lezione magistrale. Stop Mafia-Pd". Blindata la zona intorno all'Aula Magna dell'ateneo.

Nel frattempo una cinquantina di attivisti dei collettivi bolognesi Hobo, Labàs e Cua è partita in corteo da piazza Verdi e ora marcia in via dell'Indipendenza verso l'Aula magna Santa Lucia dell'Università di Bologna, in via Castiglione, dove è prevista l'inaugurazione dell'anno accademico 2015. I manifestanti protesteranno contro il Rettore Ivano Dionigi e il premier Matteo Renzi, ospite della cerimonia. In testa al corteo uno striscione con la scritta "Dionigi e Renzi meritate una lezione magistrale. Stop Mafia-Pd".

Anche nello stabilimento Granarolo alle porte di Bologna si protesta. Infatti, una ventina di lavoratori della Cgil sta effettuando due ore di sciopero contro il Jobs Act: un sit-in all'interno dello stabilimento mentre, all'esterno, si tiene l'inaugurazione del nuovo centro direzionale, alla presenza del presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Gli operai cercano di farsi sentire con fischietti e trombette. "Ce la stiamo mettendo tutta, insieme a tutti gli italiani di buona volontà, per far diventare il 2015 l'anno felix, fecondo, per il nostro sistema Paese", ha detto l'ex sindaco di Firenze parlando alla Granarolo. E poi: "Le banche dovrebbero essere meno attente agli equilibri dei salotti e piu' attente alle piccole e medie imprese". 

Correlati

Cerca nel sito

Cultura

Opinioni

Se il terrorismo si accanisce contro i giovani

La povera Valeria Solesin nella mattanza del Bataclan a Parigi, Fabrizia Di Lorenzo a Berlino e adesso i ragazzi accorsi a Manchester per seguire il concerto di Ariana Grande: non...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Divorzio e separazione: ecco cosa cambia

La recente sentenza della prima sezione civile della Cassazione (n. 11505/17) conferma le decisioni dei due gradi di giudizio precedente ed esclude il diritto della ex-coniuge all’attribuzione dell’assegno divorzile in...

Andrea R. Catizone - avatar Andrea R. Catizone

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208