Giovedì, 07 Aprile 2016 07:36

Terrorismo. Accolto l’appello per bloccare il predicatore islamista Tareq Al-Suwaidan Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

VERCELLI - Un propagatore di discordia e di odio tra le Nazioni è stato neutralizzato, almeno in Italia.

 E’ stato, infatti, accolto l’appello delle Associazioni Italia - Israele di Vercelli, Novara, Casale M.to, Alba, Bra, Langhe Roero e da EveryOne Group, per impedire al predicatore estremista islamico Tareq Al-Suwaidan di svolgere la sua attività di insegnamento e di proselitismo, in Italia, volte  a favorire lo Stato Islamico e a diffondere l’ideologia terrorista come mezzo di lotta. L’appello, trasmesso dalle associazioni ai deputati e senatori della Repubblica italiana, ai ministri e ai prefetti delle città di Verona, Como e Reggio Emila, è stato oggetto di un’interrogazione parlamentare, mentre - in base allo stesso - il ministro dell’Interno Angelino Alfano decideva di proibire al predicatore jihadista di entrare in Italia. La conseguenza più immediata del provvedimento è l’annullamento dei corsi di formazione religiosa rivolti agli imam che Tareq Al-Suwaidan avrebbe tenuto a San Giovanni Lupatoto (Verona) su invito dell’Associazione Islamica italiana degli Imam e delle Guide Religiose. Cancellate anche le sue conferenze, previste a Como e Reggio Emilia. Il leader della Muslim Brotherhood kuwaitiana aveva in programma di restare nel nostro paese dal 7 al 17 maggio 2016.

Il predicatore non potrà così rivolgere il suo messaggio di odio agli studenti imam italiani né divulgare l’uso della violenza come strumento mirante alla destabilizzazione dei Paesi dell’Occidente e alla distruzione dello Stato di Israele.   

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Lago di Bracciano, cronaca di una morte annunciata

BRACCIANO (RM) - Continua l’agonia del lago di Bracciano. Poche gocce di pioggia cadute fra martedì e mercoledì non hanno portato alcun beneficio al livello del lago in lenta ma...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Roma. “La grande monnezza”, decalogo di un degrado da Oscar

Paolo  Sorrentino non ce ne voglia, ma il titolo del suo fortunato film non poteva non diventare il punto di partenza di una serie di calembour che giocano sulla rima...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208