Menu
Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

ROMA - Ogni anno torna la stessa domanda, qualcuno la...

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Con l’avvento del jobs act gli impiegati, le segretarie, i...

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Improvvisamente un autobus parcheggia nella piazza principale (e pedonale) di...

Fermiamo i signori della guerra

Fermiamo i signori della guerra

Trovo vergognosa l’indifferenza con cui noi assistiamo a una ‘guerra...

Gelato Festival Europa  parte alla conquista dell'Europa

Gelato Festival Europa parte alla conquista dell'Europa

Compie otto anni la prima manifestazione itinerante del gelato artigianale...

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

PYONGYANG - Un sito ufficiale nordcoreano ha avvertito gli Stati...

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

PARIGI - I risultati definitivi del primo turno delle presidenziali...

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Prev Next

Migranti. Appello di Mattarella: i paesi Ue facciano la loro parte

Migranti. Appello di Mattarella: i paesi Ue facciano la loro parte

ROMA - "La Giornata internazionale dei migranti ricorda alla coscienza di ciascuno di noi quanto sia impegnativa l'applicazione dell'art. 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo adottata nel 1948: 'tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti'".

Lo ha scritto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio diffuso per l'occasione. "Un principio ispiratore - ha proseguito il capo dello Stato - che deve continuare a indicare, all'intera comunità internazionale, la via da intraprendere. Le migrazioni sono un fenomeno che va affrontato, in maniera strutturale e condivisa, con l'intento di far fronte anzitutto ai drammi umanitari che le caratterizzano e di impegnarsi a rimuovere le cause che sono alla base dei flussi. Un approccio che necessita di una convinta unità di intenti a livello internazionale per raggiungere pace e stabilità". "Nell'ambito dell'Unione europea- ha osservato ancora Mattarella - è indispensabile che tutti i paesi membri - non solo quelli di primo ingresso come l'Italia - facciano la loro parte sulla base di quei valori di solidarietà ed integrazione su cui si fonda l'unione stessa. Ai migranti è richiesto di compiere lo sforzo di adattarsi ad un contesto anche molto diverso da quello delle società di origine". A giudizio del presidente Mattarella "l'Italia ha sempre mantenuto sul tema migratorio una posizione in linea con i valori fondanti del progetto di integrazione europea e continua a mettere in campo ogni sforzo per far fronte a un fenomeno che anche nel 2016 ha, purtroppo, causato troppe vittime. Ogni perdita umana è una ferita per l'umanità intera e a questo - ha concluso - dobbiamo rivolgere il nostro pensiero, costruendo reti di solidarietà rispettose dei diritti delle persone migranti".  

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208