Menu
Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

ROMA - Ogni anno torna la stessa domanda, qualcuno la...

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Con l’avvento del jobs act gli impiegati, le segretarie, i...

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Improvvisamente un autobus parcheggia nella piazza principale (e pedonale) di...

Fermiamo i signori della guerra

Fermiamo i signori della guerra

Trovo vergognosa l’indifferenza con cui noi assistiamo a una ‘guerra...

Gelato Festival Europa  parte alla conquista dell'Europa

Gelato Festival Europa parte alla conquista dell'Europa

Compie otto anni la prima manifestazione itinerante del gelato artigianale...

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

PYONGYANG - Un sito ufficiale nordcoreano ha avvertito gli Stati...

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

PARIGI - I risultati definitivi del primo turno delle presidenziali...

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Prev Next

Biotestamento. I voti favorevoli

Biotestamento. I voti favorevoli

ROMA - Sono almeno 400 i voti favorevoli alla proposta di legge sul testamento biologico. Sulla carta, infatti, e pallottoliere alla mano, il testo unificato che disciplina il consenso informato e le disposizioni anticipate di trattamento puo' contare sul via libera di 4 diversi gruppi parlamentari, stando a quanto hanno sempre dichiarato durante l'esame in commissione e anche in vista dell'approdo in Aula.

E precisamente, si tratta dei gruppi di Pd, M5S, Movimento Democratico e Progressista, Sinistra italiana, per un totale di 426 voti. Considerando la contrarieta' e le perplessita' di singoli parlamentari (come ad esempio alcuni deputati di area cattolica del Pd), e ipotizzando alcune assenze e defezioni tra le file dei quattro gruppi citati, i voti favorevoli - salvo sorprese, soprattutto in occasione delle votazioni a scrutinio segreto - si aggirerebbero intorno ai 400. A questi, pero', si potrebbero aggiungere i voti di diversi deputati di Forza Italia - che assumera' una decisione sulla linea da tenere in base all'atteggiamento del governo e della maggioranza e comunque riconoscera' la liberta' di coscienza - e di Area popolare, che al suo interno ha posizioni alquanto critiche ma allo stesso tempo alcuni parlamentari potrebbero dare il loro consenso.

Alcuni voti favorevoli dovrebbero arrivare anche dai gruppi di Civici e Innovatori (per Librandi ad esempio il testo rappresenta "un buon punto di equilibrio"), Scelta civica e Democrazia solidale-Centro democratico, di cui fa parte il presidente della commissione Affari sociali, Mario Marazziti, che ha annunciato nei giorni scorsi emendamenti migliorativi, soprattutto sul punto delle dichiarazioni anticipate di trattamento. Sono invece nettamente contrari al Biotestamento la Lega, che ha preannunciato battaglia in Aula, e gran parte di Area popolare.

Nel calcolo dei voti per ora non sono state considerate le varie componenti del gruppo Misto, dove ad esempio siedono i deputati di Idea, schierati contro la proposta di legge, ma anche i deputati socialisti, che sono invece favorevoli. Per fare un conto piu' preciso, inoltre, e' necessario attendere di conoscere il numero degli emendamenti presentati (il termine e' scaduto questa mattina) e il numero e il 'peso' delle modifiche che saranno accolte durante l'esame in Aula: diversi gruppi favorevoli, infatti, intendono comunque apportare dei miglioramenti al testo licenziato dalla commissione.

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208