Menu
Teatro Quirino. “Erano tutti miei figli”,  il grande teatro che è vita

Teatro Quirino. “Erano tutti miei figli”, il grande teatro che è vita

ROMA - Verso la fine dell’Edipo re di Sofocle, Giocasta...

Non siamo un popolo di evasori

Non siamo un popolo di evasori

I dati presentati quest’oggi dal prof. Giovannini ci autorizzano a...

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”…  ed è vero

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”… ed è vero

La storia squinternata di due cugine si trasforma in vicenda...

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

ROMA - Considerata una delle migliori commedie di Brecht, scritta...

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Riflessioni sul nuovo libro di Enrico Letta e sul futuro...

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

“La notte della Tosca” è una tragicommedia intelligente sulla precarietà...

Articolo Uno fra memoria e futuro

Articolo Uno fra memoria e futuro

Un Tempio di Adriano listato virtualmente a lutto, uno Speranza...

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

I trasferimenti multimiliardari di armi all’Arabia Saudita da parte di...

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Roberto Benigni...

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

ROMA - Il 25 marzo 2017 ricorre il 60° anniversario...

Prev Next

ITALIA

Roma, arrivano a Ciampino i 31 bambini congolesi

  • Pubblicato in Cronaca

ROMA - "Benvenuti #acasa". Scrive il nostro presidente del Consiglio, Matteo Renzi su Twitter, indirizzato ai bambini congolesi arrivati in Italia, la cui adozione era stata bloccata per mesi a causa di problemi burocratici. "Ora, con la riforma del terzo settore, ancora più attenzione alle adozioni internazionali", promette il Premier. Tanta l’ emozione e la commozione delle ventiquattro famiglie italiane, presenti all' aeroporto di Ciampino fin dalle prime ore della mattina nella palazzina di rappresentanza del 31 Stormo,  per aspettare l’ arrivo  del tanto atteso aereo partito da Kinshasa per giungere a Roma.

Tanti sono stati  i commenti e le osservazioni in merito a questo evento.

 "I bambini stanno bene, sono felici di essere con le famiglie adottive e in aereo mi hanno fatto una treccia ai capelli" ha detto il ministro Boschi. "In viaggio i bambini - ha aggiunto - hanno dormito molto perché erano stanchi. Sono impazziti di gioia quando una volta atterrati a Ciampino dai finestrini dell'aereo hanno riconosciuto i genitori che li aspettavano sulla pista" –ha inoltre aggiunto il ministro-“Quando dai finestrini hanno riconosciuto i genitori che li aspettavano per riabbracciarli, perché avevano vissuto molte settimane con loro, erano come impazziti dalla contentezza. Una scena indimenticabile anche per me che non sono madre".

 "Finalmente a casa! Finalmente in famiglia! Benvenuti bimbi! Il risultato finale ripaga di ogni sforzo compiuto in questa lunga trattativa". Questo il tweet dell'ex ministro Cécile Kyenge che ha salutato così l'arrivo in Italia dei trentuno bambini congolesi in Italia.

"Siamo felici e soddisfatti per l'arrivo in Italia dei trentuno bambini congolesi adottati da famiglie italiane a lungo bloccati nel Paese africano. Questa vicenda, che si è conclusa fortunatamente in modo positivo, deve però spronarci ora a rivedere complessivamente le norme che regolano le adozioni nel nostro Paese mettendo al centro i diritti dei bambini ad avere una famiglia". Ha dichiarato,Khalid Chaouki, deputato Pd e componente della commissione Esteri della Camera.

 "Le irregolarità  nelle adozioni riscontrate da parte congolese non riguardavano le famiglie italiane ma quelle di un altro Paese, il ché aveva bloccato tutto. In particolare alcune adozioni canadesi da parte di famiglie mono parentale che per le leggi di quel Paese non sarebbero potute avvenire. Una posizione che fa parte dei diritti di ciascun Paese, anche perché il tema delle adozioni è delicatissimo. Ma siamo riusciti a superare questo blocco in un tempo inferiore rispetto all'anno che si poteva temere" ha spiegato l'ambasciatore Ravaglia.

"Per pranzo ho preparato a Lea e Rachel le polpettine: sono raggiante e felice". Questa le parole rilasciate dalla signora Laura, di Roma, unica rappresentante delle 24 famiglie, che a Ciampino si è avvicinata a parlare con i giornalisti. "Sono felice –ha aggiunto- ma non riesco a piangere, ho portato in Italia le bambine più belle del mondo: Lea e Rachel, di 7 e 8 anni. Erano felicissime con il loro zainetto; penso che sull'aereo ci sia stata una vera e propria festa".

Leggi tutto...

Ucraina, nuovo ultimatum di Kiev

  • Pubblicato in Mondo

Il messaggio del portavoce  di Kiev Ria Novosti Vladislav Seleznyovall’agenzia Russa  parla chiaro:  se i separatisti filorussi non si arrenderanno e libereranno la città di Donetsk, le autorità Ucraine saranno  pronte a intervenire  con armi ad alta precisione, in caso contrario garantiranno la massima sicurezza.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208