ITALIA

FIRENZE - "Abbiamo i malati causa effetto delle stragi del 1993 che devono per forza seguire i protocolli Usl per avere visite di controllo e quant'altro. La Commissione antimafia ha detto dopo una visita in ospedale che Riina , parla, mangia da solo, e' lucido e diciamo pure pericoloso.

Published in Brevissime

ROMA - Totò Riina è sottoposto a tutte le cure di cui necessita anche nel regime carcerario del 41-bis, conduce una vita dignitosa e tale sarebbe, a queste condizione, anche l'eventuale morte. Dunque non vi è alcun bisogno di scarcerazione.

Published in Primo piano

 

ROMA - Tra le questioni più gravi che la nostra democrazia si trova a dover affrontare vi è senza dubbio quella della predominanza delle mafie nei nostri territori. Nel dominio mafioso strettamente connesso a quello della corruzione si è costruita una vera e propria struttura di potere, che è politico, economico, finanziario, ma anche sociale.

Published in Il punto

MILANO  - Con l'accusa di avere emesso fatture false a due esponenti della presunta associazione a delinquere con finalita' mafiosa smantellata ieri dalla Dda di Milano e' indagato Don Giuseppe Moscati, gia' noto alle cronache come 'prete cantautore' per le sue esibizioni canore a sfondo religioso.

Published in Brevissime

REGGIO CALABRIA - "Liberta', uguaglianza, giustizia, solidarieta', cittadinanza. Sono questi i principi per cui dobbiamo batterci, renderli vivi, portarli nella quotidianita' di ciascuno di noi e nel rapporto con gli altri.

Published in Società

La polizia di Stato ha arrestato il boss latitante Concetto Bonaccorsi, 56 anni, noto come "'u carateddu", ricercato dal settembre 2016 quando non rientro' nel carcere di Secondigliano (Napoli) dopo un permesso premio di tre giorni.

Published in Cronaca
Domenica, 26 Marzo 2017 22:02

Lezione sulle Mafie a Castelforte

A Castelforte in provincia di Latina, un tempo roccaforte del clan dei Casalesi, si parla di “Mafie e società civile”. La palestra dell’istituto Omniconprensivo “B.Tallini” è stracolma di studenti. “Ragazzi fate gruppo, unitevi, confrontatevi e discutete tra di voi e con i vostri docenti, perché le mafie temono molto la cultura e l’indipendenza di pensiero”. Sono le prime parole di Vincenzo Musacchio, direttore della Scuola di Legalità “don Peppe Diana” di Roma e del Molise.

Published in Società
Lunedì, 20 Marzo 2017 13:38

21 marzo: studenti contro le mafie

Il 21 Marzo è la XXII “giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. Le studentesse e gli studenti della Rete della Conoscenza, dell’Unione degli Studenti e di Link - Coordinamento Universitario sono al fianco di Libera e di Don Luigi Ciotti a Locri ed in tutte le piazze d’Italia.

Published in Società
Martedì, 14 Marzo 2017 12:17

Agromafie: un business da 21,8 miliardi

ROMA - Il volume d'affari complessivo annuale dell'agromafia è salito a 21,8 miliardi di euro con un balzo del 30% nell’ultimo anno.

Published in Società

CALTANISETTA - Al via il processo a Matteo Messina Denaro. Il procuratore aggiunto di Caltanissetta Gabriele Paci, all'apertura del procedimento nei confronti del superlatitante, ha chiesto l'esame dell'imputato, aggiungendo poi che "si tratta di un auspicio".

Published in Cronaca
Pagina 1 di 41

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Raggi (o colpi) di sole: dalla funivia alla Formula Uno

A Roma, passano i millenni, ma non cambia mai nulla. Una volta c’erano i Sette Re di Roma (di recente, un ottavo è il giocatore più  popolare, ieri Falcao, oggi...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Don Milani e il bisogno di autenticità

Quando don Lorenzo se ne andò, vinto da un tumore che lo strappò alla vita a soli quarantaquattro anni, eravamo alla vigilia delle ribellioni sessantottine che avrebbero animato il decennio...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208