Menu
Non siamo un popolo di evasori

Non siamo un popolo di evasori

I dati presentati quest’oggi dal prof. Giovannini ci autorizzano a...

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”…  ed è vero

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”… ed è vero

La storia squinternata di due cugine si trasforma in vicenda...

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

ROMA - Considerata una delle migliori commedie di Brecht, scritta...

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Riflessioni sul nuovo libro di Enrico Letta e sul futuro...

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

“La notte della Tosca” è una tragicommedia intelligente sulla precarietà...

Articolo Uno fra memoria e futuro

Articolo Uno fra memoria e futuro

Un Tempio di Adriano listato virtualmente a lutto, uno Speranza...

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

I trasferimenti multimiliardari di armi all’Arabia Saudita da parte di...

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Roberto Benigni...

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

ROMA - Il 25 marzo 2017 ricorre il 60° anniversario...

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

LONDRA  - Solo nella mattina e' tornata una relativa calma...

Prev Next

POLITICA

Scuola, un piano senza confronti che non conosce il significato di educare

  • Pubblicato in Scuola

 

ROMA - Ci aveva già provato il ministro Profumo nell'ottobre 2012, proponendo di aumentare di circa un terzo le ore frontali di lezione degli insegnanti, a parità di stipendio e con un contratto bloccato da sette anni. L'idea, allora,  era quella di “portare il livello di impegno dei docenti sugli standard dell'Europa occidentale”, come se bastasse un aumento di orario a modificare i risultati della scuola italiana ed allinearli a quelli europei. Naturalmente anche allora,  come oggi,  la proposta arrivò come un fulmine a ciel sereno, senza alcun dibattito tra gli addetti ai lavori.

Leggi tutto...

Alitalia. Incontro con il Ministro Lupi. USB Trasporti ribadisce la propria posizione su "Esuberi Zero"

  • Pubblicato in Lavoro

ROMA - Oggi si è svolto l’incontro tra il Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi e USB, Anpac, Avia e Anpav sulla vicenda Alitalia. "Riteniamo questo un atto dovuto quanto tardivo  scrive in una nota l'Usb - rispetto la decisione di convocare separatamente Cgil, Cisl, Uil e Ugl, nonostante una larghissima fetta di lavoratori non si riconosca in queste sigle, ma segno almeno di una volontà di riallacciare i rapporti".

Leggi tutto...

Gerusalemme, i funerali del palestinese rapito e ucciso. IL VIDEO

  • Pubblicato in Mondo

 

GERUSALEMME . In un clima di forte tensione si sono svolti a Gerusalemme Est i funerali di Mohammad Abou Khdeir, l’adolescente palestinese rapito e ucciso per vendetta da coloni israeliani. Migliaia di persone si sono raccolte nel quartiere di Shufat, dove abita la famiglia della giovane vittima, per partecipare alle esequie.

Leggi tutto...

I racconti di Versailles. Mozart e Maria Antonietta. Diciassettesimo. Video

La reggia di Versailles era stata concepita da Luigi XIII come un luogo di ritiro e riservatezza. La sua architettura in origine semplice, modesta e intima, era divenuta magnifica solo con l’avvento di Luigi XIV, il re Sole, che influenzato dalla cultura italiana dei suoi parenti aveva seguito il loro stile rifacendolo in grande, soprattutto dai giardini. Boschetti, cascate, labirinti, teatri d’acqua riecheggiavano quelli di Frascati e di Bagnaia, ma con un’inimitabile apertura verso l’infinito. 

Leggi tutto...

Venezia 71. L’irresistibile manifesto di Simone Massi. Video

 

VENEZIA - E’ ancora un irresistibile Simone Massi a dare, per la terza volta, il logo alla Mostra del cinema di Venezia. Simone quest’anno si ispira all’ultima inquadratura de I 400 colpi (Les quatre cents coups, 1959) di François Truffaut - scegliendo uno dei più bei finali della storia del cinema -  e lo fa con un tocco distintivo e irripetibile. Venezia ha davvero un contrassegno d’artista, forse uno dei più belli mai avuti in un festival del cinema.  

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208