POLITICA

ROMA - Non c’è ancora la conferma ufficiale, ma i resti di un corpo ritrovati a Bristol dovrebbero proprio essere quelli della sedicenne, Becky Watts, scomparsa lo scorso 19 febbraio. La ragazza sarebbe stata fatta a pezzi.  In tutto sino ad ora sono state arrestate sette persone che sarebbero coinvolte nell'omicidio.

Published in Mondo

Le immagini sono spettacolari…ma il vulcano Villarica fa sul serio. Risvegliatosi dopo 15 anni ha cominciato ad eruttare nella notte di lunedì, con una colonna di fumo e una fortissima esplosione di lava che ha raggiunto i tre chilometri di altezza.

Published in Mondo

RIO DE JANEIRO - La Corte federale brasiliana ha ordinato l'espulsione di Cesare Battisti dal Brasile. La notizia è stata diffusa da alcuni media locali, citando fonti giudiziarie. "Siamo stati informati della decisione ma ancora non c'è una data", ha detto l'avvocato di Battisti Igor Sant'Anna Tamasauskas citato dal sito.

Il governo federale brasiliano aveva concesso lo status di rifugiato politico all'ex terrorista, nel 2009. 

In Italia Battisti era stato condannato in contumacia a due ergastoli per  acer commesso quattro omicidi durante gli anni di piombo.

Battisti dall'Italia era fuggito in Francia dove aveva vissuto per anni da latitante, grazie alla cosiddetta "dottrina Mitterand". Quando nel 2004 però le autorità francesi lo arrestarono e concessero l'estradizione verso l'Italia, Battisti riuscì a fuggire rifugiandosi in Brasile, dove venne arrestato nel 2007 a Rio de Janeiro. Fu l'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva a respingere la richiesta di estradizione presentata dall’Italia e, come ultimo atto del suo mandato, gli concesse lo status di rifugiato politico.  Si tratta del caso di un cittadino straniero con una situazione irregolare che, in quanto condannato per crimini nel suo Paese di origine, non ha diritto a rimanere in Brasile.

Oggi dunque risulta annullat l'atto di concessione della residenza di Battisti in Brasile. Il giudice ha precisato che “Gli istituti di espulsione e estradizione sono ben distinti. L'espulsione non contraddice la decisione del presidente della Repubblica di non estradare, visto che non è necessaria la consegna del cittadino straniero al suo Paese di origine, in questo caso l'Italia, potendo essere espulso verso un altro Paese disposto ad accoglierlo”.

Tuttavia l’ex terrorista potrebbe essere espulso verso la Francia o anche il Messico. La giudice federale di Brasilia Adverci Rates Mendes de Abreu, che gli ha revocato il visto di residenza in Brasile, ha infatti sollecitato il governo a verificare la possibilità di consegnare Battisti alle autorità dei Paesi in cui aveva soggiornato subito dopo la fuga dall'Italia.  

La sentenza non è stata al momento ancora pubblicata. Dopo la pubblicazione, sarà possibile presentare ricorso come ha già riferito l'avvocato.

Published in Primo piano

MOSCA - La camera ardente di Boris Nemtsov ha aperto questa mattina al centro Nakharov di Mosca: migliaia di persone si sono messe in coda per rendere omaggio alla salma del leader dell’opposizione russa ucciso nei pressi del Cremlino la sera di venerdì scorso.

Published in Mondo

ROMA - Serge Latouche, il filosofo ed economista padre della teoria della ''decrescita'', sarà in Campania oggi e domani, ospite della società consortile Mediterraneo Sociale, per incontrare le esperienze e le reti di economie sociali territoriali.

Published in Società

ROMA - Le esportazioni di pasta italiana negli Stati Uniti sono aumentate dell’11 per cento ed hanno raggiunto il record storico di circa 220 milioni di euro nel 2014.

Published in Società

PALERMO - E' rimasta lievemente ferita alla testa una bimba di 6 anni, dopo il  crollo di calcinacci nella scuola elementare Cirincione, di Bagheria (Pa). La piccola è stata medicata al pronto soccorso dove le sono stati applicati due punti di sutura. Il cedimento di parti del soffitto è avvenuto in un'aula frequentata dagli alunni di una prima elementare.

Published in Brevissime

ROMA - In nome del popolo inquinato e ammalato, ingiustizia è fatta: la camera dei Deputati oggi ha convertito in legge il decreto su Ilva, il settimo in quasi tre anni, che condanna la popolazione di Taranto a vivere con la diossina e con i veleni.

Published in Fatti & Opinioni

ROMA - E' passato anche il decreto sull'Ilva alla camera con  284 sì, 126 nodel M5S, Lega e Sel e 50 astenuti tra forza Italia e Fdi. 

Published in Primo piano
Martedì, 03 Marzo 2015 15:56

Emendamento governo falso in bilancio

ROMA -  Il governo ha trasmesso al ministero per i Rapporti con il Parlamento l'emendamento sul falso in bilancio al disegno di legge anticorruzione.

Published in Brevissime
Pagina 1 di 3

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Mafia capitale: è ora di modificareil 416 bis

Crolla l'associazione di stampo mafioso. Così hanno stabilito i giudici del tribunale penale di Roma a conclusione del processo denominato “Mafia Capitale”. Da qui a dire che a Roma non ci...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Scontro fra titani: Cicciolina contro Di Maio

Nella sua personale crociata contro i vitalizi dei parlamentari, Luigi di Maio ha avuto l’ardire di citare Ilona Staller, la popolare Cicciolina che nel 1987 fu eletta deputata ed entrò...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208