Menu
Non siamo un popolo di evasori

Non siamo un popolo di evasori

I dati presentati quest’oggi dal prof. Giovannini ci autorizzano a...

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”…  ed è vero

Doit Festival. “Assolutamente deliziose”… ed è vero

La storia squinternata di due cugine si trasforma in vicenda...

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

Teatro Quirino. “Puntila e il suo servo Mati” di B. Brecht. 4-9 aprile

ROMA - Considerata una delle migliori commedie di Brecht, scritta...

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Enrico Letta, l'eurottimista critico

Riflessioni sul nuovo libro di Enrico Letta e sul futuro...

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

Teatro Manzoni. “La notte della Tosca”. Da non perdere

“La notte della Tosca” è una tragicommedia intelligente sulla precarietà...

Articolo Uno fra memoria e futuro

Articolo Uno fra memoria e futuro

Un Tempio di Adriano listato virtualmente a lutto, uno Speranza...

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

Vendite di armi, poi aiuti miliardari. Le contraddizioni dei Paesi ricchi

I trasferimenti multimiliardari di armi all’Arabia Saudita da parte di...

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

SNGCI. Insieme all’Auditorium tutti gli Oscar italiani

Giuseppe Tornatore, Paolo Sorrentino, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Roberto Benigni...

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

A Roma il 25 marzo scatta la protesta per uscire dall'euro

ROMA - Il 25 marzo 2017 ricorre il 60° anniversario...

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

Londra. Torna la calma dopo l'attentato, l'allerta rimane

LONDRA  - Solo nella mattina e' tornata una relativa calma...

Prev Next

POLITICA

Caso Battisti, ok del giudice all’espulsione dal Brasile

RIO DE JANEIRO - La Corte federale brasiliana ha ordinato l'espulsione di Cesare Battisti dal Brasile. La notizia è stata diffusa da alcuni media locali, citando fonti giudiziarie. "Siamo stati informati della decisione ma ancora non c'è una data", ha detto l'avvocato di Battisti Igor Sant'Anna Tamasauskas citato dal sito.

Il governo federale brasiliano aveva concesso lo status di rifugiato politico all'ex terrorista, nel 2009. 

In Italia Battisti era stato condannato in contumacia a due ergastoli per  acer commesso quattro omicidi durante gli anni di piombo.

Battisti dall'Italia era fuggito in Francia dove aveva vissuto per anni da latitante, grazie alla cosiddetta "dottrina Mitterand". Quando nel 2004 però le autorità francesi lo arrestarono e concessero l'estradizione verso l'Italia, Battisti riuscì a fuggire rifugiandosi in Brasile, dove venne arrestato nel 2007 a Rio de Janeiro. Fu l'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva a respingere la richiesta di estradizione presentata dall’Italia e, come ultimo atto del suo mandato, gli concesse lo status di rifugiato politico.  Si tratta del caso di un cittadino straniero con una situazione irregolare che, in quanto condannato per crimini nel suo Paese di origine, non ha diritto a rimanere in Brasile.

Oggi dunque risulta annullat l'atto di concessione della residenza di Battisti in Brasile. Il giudice ha precisato che “Gli istituti di espulsione e estradizione sono ben distinti. L'espulsione non contraddice la decisione del presidente della Repubblica di non estradare, visto che non è necessaria la consegna del cittadino straniero al suo Paese di origine, in questo caso l'Italia, potendo essere espulso verso un altro Paese disposto ad accoglierlo”.

Tuttavia l’ex terrorista potrebbe essere espulso verso la Francia o anche il Messico. La giudice federale di Brasilia Adverci Rates Mendes de Abreu, che gli ha revocato il visto di residenza in Brasile, ha infatti sollecitato il governo a verificare la possibilità di consegnare Battisti alle autorità dei Paesi in cui aveva soggiornato subito dopo la fuga dall'Italia.  

La sentenza non è stata al momento ancora pubblicata. Dopo la pubblicazione, sarà possibile presentare ricorso come ha già riferito l'avvocato.

Leggi tutto...

Crollo in una scuola di Palermo, ferita bimba di 6 anni

PALERMO - E' rimasta lievemente ferita alla testa una bimba di 6 anni, dopo il  crollo di calcinacci nella scuola elementare Cirincione, di Bagheria (Pa). La piccola è stata medicata al pronto soccorso dove le sono stati applicati due punti di sutura. Il cedimento di parti del soffitto è avvenuto in un'aula frequentata dagli alunni di una prima elementare.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208